banner header
Log in

Chiesa e giovani - 18

Come vorresti la Chiesa? Come la sogneresti?"

22) la sogno missionaria... non solo che punta ad accogliere ma che si muove verso! la sogno aperta e senza barriere e capace di accogliere tutti.. soprattutto di farsi piccola e povera… non solo nel senso che si dice ultimamente con questo Papa... ma: penso a me… quando mi trovo in mezzo ai poveri (in senso lato) mi sento una di loro, mi sento privilegiata a stare con loro, ma non perchè li posso aiutare, ma perchè loro possono insegnare a me la dignità, la semplicità, l'umiltà... e infine se abbraccio loro abbraccio Gesù Cristo...vorrei una chiesa che si ricorda questo negli oratori come al vaticano..

Chiesa “in uscita”, con le porte che si aprono verso l’esterno!

Un’immagine spesso presente nella mente di tanti (laici) soprattutto, e che, forse, piano piano, prende forma anche nel clero… Ecco, ci si è dimenticati che Chiesa non è solamente l’edificio di pietra, dove ci si ritrova circa una volta alla settimana per un’ora; ma Chiesa è salutarsi per strada, giocare tra bimbi nel campetto in fondo al paese, portare a passeggio qualche anziano per “sgranchirsi” le gambe, ritrovarsi con una chitarra su un prato, o in spiaggia, e fare quattro canti di gioia, in compagnia…

Che c’è di più bello di arrivare stranieri in qualsiasi luogo e, in un batter d’occhio, diventare “di famiglia”? Sentirsi come attesi nei luoghi in cui si va… e non con gli occhi puntati addosso, quasi si fosse marziani…

È vero… molte volte troviamo la Chiesa dove non ce l’aspetteremmo; mentre dove di solito c’è, il rischio che si corre è quello dell’abitudine e del tradizionalismo. Difficile poter camminare con scarpe vecchie, e dove il piede non entra; difficile donare Gesù, quando si fatica ad essere gioiosi e illuminati di servizio gratuito!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMercoledì, 11 Giugno 2014 23:33
Don Federico Fabris

Sacerdote dal 2007, insegnante di religione nelle scuole medie di Padova.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?