banner header
Log in

Chiesa e giovani - 30

Come vorresti la Chiesa? Come la sogneresti?"

34) La chiesa la vorrei più umile! Fatta di persone semplici che professano ciò che realmente fanno! Un po’ alla papa Francesco! Croce di legno e buon pranzo a tutti!

L’intervento che mi è arrivato questa volta ha una brevità enorme, ma dentro ci leggo una profondità ancora più grande: UMILTÀ.

Ecco la caratteristica, l’ingrediente che quest’oggi ci possiamo portare nel nostro zaino, nella nostra borsa, in tasca… Un’umiltà che nasce da persone semplici che professano ciò che fanno, o, anche, agiscono in base a ciò che proclamano.

È indubbiamente continuo il riferimento al nostro papa Francesco (chissà quante volte gli fischieranno le orecchie, ormai!) quando si tratta di esprimere un modo avvincente, vero, umano di vivere ed essere Chiesa. In effetti, “contraddire” Francesco è improponibile: parla e regala riflessioni, specie nelle Udienze, delle quali egli ha fatto prova; parla in questo modo… come una persona che ha vissuto e messo in atto ciò che dice!

Credo proprio (ed ecco spiegato il motivo dell’immagine qui sopra) sia opportuno riappropriarci dell’umanità che abbiamo in noi, spesso camuffata, abbandonata o tralasciata per “apparenza”. E quale miglior modo di essere umili ricordandoci quanto i nostri occhi esprimono di noi, anche senza parola alcuna?

Molto spesso, conversando, siamo “tentati” di non guardare l’interlocutore, ma piuttosto sfuggiamo il suo sguardo. Sapete che bello, invece… conversare e guardarsi vicendevolmente negli occhi: è uno sguardo alla pari, non di differenza, ma di uguaglianza; si, ecco, di umiltà!

Proviamo, anche in parrocchia, in chiesa, per strada…

Guardandoci negli occhi, salutiamoci, conversiamo, discutiamo…!

Gli occhi rivelano il molto di invisibile di noi. E diventano quello strumento meraviglioso che ci è stato donato per compiere davvero quanto la nostra fede ci invita a realizzare. Un proverbio dice: «Gli occhi non mentono». E dove non c’è menzogna, non c’è superbia, inganno, potere, ma… umiltà!

Si, si, proprio così!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilVenerdì, 19 Settembre 2014 09:44
Don Federico Fabris

Sacerdote dal 2007, insegnante di religione nelle scuole medie di Padova.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?