Logo
Stampa questa pagina

Facciamo 2 conti

Sì è: "Dando che si riceve"

Luca 6,38

Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato; date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio».

zio-paperone-sidea

Come è differente l'economia del mondo dalla economia di Dio! Il mondo ti dice: prendi; Dio ti dice: dà. L'istinto ti dice: tieni; Dio ti dice: dona. Sai che la massima legge dell'economia è la previdenza. Ma quale ne è la forma migliore? L'avarizia o la generosità? L'avarizia accumula beni, ma la generosità accumula il bene. E l'uomo ha più bisogno del bene che non dei beni. Questi non mancano mai sulla terra, sono mal divisi perchè manca l'amore! Finché gli uomini pensano solo ad avere e non a dare, sulla terra vi sarà sempre ingiustizia, miseria, odio e lotta. Perché il più grande nemico dell'uomo è se stesso. E' l'egoismo che ci divide, che scava le trincee e che crea i privilegiati e i diseredati. Se vuoi portare un po' di giustizia nel mondo, non combattere gli altri ma te stesso; metti a tacere la voracità di possessione di oggetti e persone..
Tutto quello che prendi lo togli all'amore e lo cedi all'egoismo; tutto quello che dai lo neghi all'egoismo e lo affidi all'amore. L'avere nutre l'egoismo e fa morir di fame l'amore; il dare nutre l'amore e uccide l'egoismo. Ciò che non dai, cosa ti dà? Se non spendi, cosa ti porti in casa? Ma se ti decidi a spendere, la casa si riempie! La "moneta" è fatta per essere spesa. Ma se spendi soltanto per riavere, fai soltanto un baratto; se doni senza richiedere, fai invece un acquisto, perché semini cose e raccogli affetti, cedi la roba ma conquisti il cuore. Ogni dono è un seme deposto nel cuore dell'uomo: prima o dopo germinerà. « Getta il tuo pane al fiume che passa e dopo molto tempo lo ritroverai».

Ultima modifica ilLunedì, 16 Settembre 2013 15:23
  • Citazione: Lc 6,38
Giovanni Isidori

Studente di Sacra Teologia all'Istituto Teologico di Assisi.

Ausiliario alla Sicurezza presso la Basilica di San Pietro in Vaticano.

Cantore nel coro-guida "Mater Ecclesiae", coro gregoriano di risposta nelle celebrazioni presiedute dal Sommo Pontefice.

Sito web: https://www.facebook.com/giovanni.isidori
Buona Novella 2015 © . Tutti i diritti riservati. Powered by ADM
Questo sito utilizza una licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia