banner header
Log in

Il corpo del Signore

Pane pezzato Pane pezzato

Questo è il mio corpo... Questo è il mio sangue...

Marco 14,12-16.22-26

Il primo giorno degli Àzzimi, quando si immolava la Pasqua, i discepoli dissero a Gesù: «Dove vuoi che andiamo a preparare, perché tu possa mangiare la Pasqua?». Allora mandò due dei suoi discepoli, dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro un uomo con una brocca d’acqua; seguitelo. Là dove entrerà, dite al padrone di casa: “Il Maestro dice: Dov’è la mia stanza, in cui io possa mangiare la Pasqua con i miei discepoli?”. Egli vi mostrerà al piano superiore una grande sala, arredata e già pronta; lì preparate la cena per noi». I discepoli andarono e, entrati in città, trovarono come aveva detto loro e prepararono la Pasqua. Mentre mangiavano, prese il pane e recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». Poi prese un calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. E disse loro: «Questo è il mio sangue dell’alleanza, che è versato per molti. In verità io vi dico che non berrò mai più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo, nel regno di Dio». Dopo aver cantato l’inno, uscirono verso il monte degli Ulivi.

Corpo del Signore

Domenica prossima la Chiesa ci propone di meditare sul Corpo e sul Sangue del Signore Gesù. Con la festa del "Corpus Domini" l'invito è quello di riflettere sulla persona stessa di Gesù, del suo Corpo, presente misteriosamente nell'Ostia e nel vino consacrati. Molto spesso, se non quasi sempre, durante la messa quando il sacerdote dice "Ecco l'Agnello di Dio..." alzando l'Ostia consacrata, un marea di pensieri affollano la mia mente. Una delle domande che irrompe sempre dentro di me è: "Signore, ma sei veramente tu? Come è possibile? Come faccio a riconoscerti in questo pezzo di pane?". E giù... mille pensieri e tanti dubbi. Chi l'ha detto che il cristiano non si deve fare domande? Anzi, è il primo che deve farsi le domande: San Pietro nella sua prima lettera scrive "Date ragione della speranza che è in voi (1Pt 3,15)... e come fai a dare ragione se non ti fai le domande? Il rischio che spesso vive il cristiano è quello di essere un "credulone"... ma lasciano stare queste considerazioni e tornando alle domande che mi faccio davanti al mio Signore, non trovo certo risposta.

Forse non è la domada giusta. Infatti, pensadoci bene, quello che c'è dietro queste domande è il desiderio di vedere un segno. Vorrei avere delle certezze, magari vedere il pane che sanguina o manifestazioni concrete della sua presenza. E' un mistero che va oltre l'umana comprensione; solo un Dio che diventa uomo poteva concepire di rimanere con noi in questo modo, senza fare violenza a nessuno, senza imporre la sua presenza. E allora, semplicemente la mia preghiera diventa "Io credo Signore ma tua aumenta la mia fede".

Istituzione della festa del "Corpus Domini"

La festa del Corpus Domini Venne istituita l'8 settembre 1264 da papa Urbano IV con la Bolla "Transiturus de hoc mundo", promulgata da Orvieto ove il pontefice risiedeva. L'anno precedente si era anche verificato un evento prodigioso nella diocesi orvietana, presso Bolsena (miracolo di Bolsena, le cui reliquie si conservano nel duomo di Orvieto). La venerazione del Santissimo Sacramento nacque in Belgio nel 1246 come festa della diocesi di Liegi. Il suo scopo era quello di celebrare la reale presenza di Cristo nell'Eucaristia.

Fonte : http://it.wikipedia.org

Ultima modifica ilLunedì, 16 Settembre 2013 14:36
  • Citazione: Mc 14,12-16.22-26
Agostino Di Meglio

Agostino Di Meglio, classe '74, vivo a Roma dove lavoro come consulente web in una società di informatica. Ho frequentato i primi due anni dell'Istituto Teologico di Assisi. Ho tante passioni tra cui il mare... mi richiama tanto l'infinità di Dio e del suo Amore! Sono innamorato della vita e sono sempre in ascolto di essa, perchè è maestra e perchè è uno dei mezzi privilegiati attraverso cui Dio mi parla.

Sito web: buonanovella.info
Altro in questa categoria: Un brano scomodo »

2 commenti

  • Maila
    Maila Lunedì, 13 Maggio 2013 16:11 Link al commento

    Quando mi trovo anche io d'avanti a queste domande mi dico:" stupida e povera di fede" però come dici tu porsi le domande e solo un bene perchè cresce sempre di più la voglia e il desiderio di amare il Signore.

  • Agostino
    Agostino Lunedì, 13 Maggio 2013 16:13 Link al commento

    Dici bene sorellina ;-) Un bacio grosso...




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?