banner header
Log in

6 impastato d'Infinito

Che giova all'uomo guadagnare il mondo intero se poi perde l'anima sua?

Marco 8,36

Che giova all'uomo guadagnare il mondo intero se poi perde l'anima sua?

Quando la coscienza o una voce amica ti invita a dedicare un po' di tempo a Dio, alla preghiera, alla meditazione, alla tua vita spirituale insomma, tu rispondi: Ho da fare, non ho tempo, ci sono gli affari, ci sono gli interessi... Ma dove sono i tuoi veri interessi? Tu hai sempre lo sguardo fisso a tutti questi fatui splendori del mondo. Ne sei allucinato, e le tue esigenze, o meglio i tuoi desideri si moltiplicano. Esigenze fisiche, sentimentali, sociali, economiche, culturali. Il tuo spirito è soffocato da preoccupazioni familiari, preoccupazioni politiche, preoccupazioni professionali. Il tuo tempo è assorbito dal lavoro, dalle riunioni, dai congressi, dai comitati, dai ricevimenti, dal cinema, dallo sport, dalle indispensabili ferie. Hai appuntamenti di affari, appuntamenti galanti; hai appuntamenti con tutti, tranne che con Dio. E così tu perdi l'affare più grosso. Certo, tu devi vivere e i mezzi ci vogliono, ma tanto quanto basta, il di più non è un aiuto, è un peso; finisce di essere una soddisfazione e diventa una preoccupazione. Ci vuole il riposo, lo svago, è vero, ma tanto quanto basta, il di più finisce di essere sollievo e diventa vizio, finisce di essere una distrazione e diventa malattia. Dove sono dunque i tuoi veri interessi? Là dove c'è soddisfazione senza delusione; dove c'è gioia senza nausea; dove c'è ogni guadagno senza alcuna perdita: i tuoi veri interessi sono dunque in Dio. Il tuo più grosso affare è vivere come Lui vuole. Infatti sa davvero quel che è meglio per te, Lui conosce esattamente quel che più ti occorre; tu che ne sai? Lui conosce te e il tuo avvenire, Lui ama te più di te stesso, e Lui solo può fare quel che tu non puoi. Chi ti farà del bene, se non chi ti ama? Chi ti farà del bene se non chi più ti conosce? Chi ti farà del bene se non chi può disporre dì più? Anche se non riesci a capire il disegno di Dio su di te, fidati di Lui. Quando si naviga non sempre si riesce a capire il percorso, ma l'importante è avere a bordo un pilota sicuro.
Il tuo affare più grande dunque è attendere alle cose del Padre tuo, è fare ciò che Lui vuole da te, essere là dove Lui vuole. Quando, per le tue piccole soddisfazioni, ti allontani da Dio, tu non fai il tuo interesse, ma ti avvii al fallimento; quando, per non rimetterci gli spiccioli, tu non segui i consigli di Dio, metti a rischio tutto un capitale; quando, per la gola di un piccolo incasso, ti opponi al volere di Dio, allora ti sei giocato l'intero patrimonio.
Ultima modifica ilLunedì, 16 Settembre 2013 16:15
  • Citazione: Mc 8,36
Giovanni Isidori

Studente di Sacra Teologia all'Istituto Teologico di Assisi.

Ausiliario alla Sicurezza presso la Basilica di San Pietro in Vaticano.

Cantore nel coro-guida "Mater Ecclesiae", coro gregoriano di risposta nelle celebrazioni presiedute dal Sommo Pontefice.

Sito web: https://www.facebook.com/giovanni.isidori



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?