banner header
Log in

L'odio Spezza, l'Amore Cambia

Fate del bene ai vostri nemici

Matteo 5,44

Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano 

hulk

Non odiare: l'odio è trapano che perfora il cuore dell'uomo. E' un verme che lentamente ma inesorabilmente tarla tutto il tuo tessuto spirituale. L'odio è acido citrico che corrode ogni forma di bontà e ogni sentimento delicato e ti rende aspro e ruvido.
E' un vento gelido che sferza l'anima e la pietrifica nel desiderio implacabile della vendetta. Se l'odio s'annida nel tuo petto, tu non trovi più pace: il suo alito sulfureo estingue il sorriso nei tuoi occhi e vi accende in sua vece una fiamma bieca; la sua mano di ferro sconvolge i tuoi capelli e scava la tua fronte, cruccia le tue ciglia e marca la tua bocca, smunge le tue gote e indurisce il tuo mento: fa del tuo viso la maschera di Caino.
Diventi cattivo con tutti, anche con gli innocenti, con le persone care, con te stesso; perché l'aspide che nascondi in seno continuamente ti morde e ti inocula il suo veleno nel sangue.
Gli amici ti evitano, perché la tua parola è amara, squallida, monotona, non fà che ripetere sempre le stesse invettive, non è che l'eco del trivellamento interiore.
Così tu vivi solo, anche tra le folle, solo col tuo demone. Soltanto l'amore infatti può popolare la nostra vita, anche in solitudine; dove non c'è amore ivi è deserto.
Se vuoi dunque ritrovare il tuo sorriso, se vuoi che in te ritorni la serenità, se vuoi guarire da questa ulcera spirituale, se vuoi uscire dal tuo arido deserto, cava fuori dal tuo cuore il verme solitario dell'odio, disintossica il tuo sangue, getta via l'aceto dalla tua anfora affinché sia ripiena di miele. Miele è l'amore degli amici, miele è il perdono dei nemici, miele è dimenticare le offese, miele è fare del bene a chi ti fa del male, miele è benedire chi ti maledice, miele è pregare per i tuoi persecutori e calunniatori.
Fa' la tua vendetta non con la violenza che abbatte la carne ma non piega la volontà nè il cuore, ma vèndicati con l'amore a cui nessuno resiste né in terra né in Cielo.

Ultima modifica ilLunedì, 16 Settembre 2013 16:02
  • Citazione: Mt 5,44
Giovanni Isidori

Studente di Sacra Teologia all'Istituto Teologico di Assisi.

Ausiliario alla Sicurezza presso la Basilica di San Pietro in Vaticano.

Cantore nel coro-guida "Mater Ecclesiae", coro gregoriano di risposta nelle celebrazioni presiedute dal Sommo Pontefice.

Sito web: https://www.facebook.com/giovanni.isidori



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?