banner header
Log in

Le ammonizioni di Francesco: la sapienza che nasce dalla vita

Famose sono le 28 Ammonizioni rivolte ai suoi frati da Francesco e giunge a noi in forma molto semplice e concisa. Della loro origine sappiamo poco, soltanto che nacquero dalla volontà di Francesco di aiutare i suoi frati a vivere con più fedeltà la loro vocazione proponendo ad essi, prima dei capitoli generali celebrati ogni anno alla Porziuncola, dei processi sapienziali per giungere alla verità del loro cuore.

La Decima ammonizione di S.Francesco

Ammonizione 10: LA MORTIFICAZIONE DEL CORPO

Ci sono molti che, quando peccano o ricevono un'ingiuria, spesso incolpano il nemico o il prossimo. Ma non è così, poiché ognuno ha in suo potere il nemico, cioè il corpo, per mezzo del quale pecca. Perciò è beato quel servo che terrà sempre prigioniero un tale nemico affidato in suo potere e sapientemente si custodirà dal medesimo; poiché, finché si comporterà cosi, nessun altro nemico visibile o invisibile gli potrà nuocere.

La Nona ammonizione di S.Francesco

Ammonizione 9: AMARE I NEMICI

Dice il Signore: «Amate i vostri nemici [e fate del bene a quelli che vi odiano, e pregate per quelli che vi perseguitano e vi calunniano]». Infatti, veramente ama il suo nemico colui che non si duole per l'ingiuria che quegli gli fa, ma brucia nel suo intimo, per l'amore di Dio, a motivo del peccato dell'anima di lui. E gli dimostri con le opere il suo amore.

La Settima ammonizione di S. Francesco

Ammonizione 7: LA PRATICA DEL BENE DEVE ACCOMPAGNARE LA SCIENZA

Dice l'Apostolo: «La lettera uccide, lo spirito invece dà vita». Sono morti a causa della lettera coloro che unicamente bramano sapere le sole parole, per essere ritenuti i più sapienti in mezzo agli altri e potere acquistare grandi ricchezze e darle ai parenti e agli amici.
Cosi pure sono morti a causa della lettera quei religiosi che non vogliono seguire lo spirito della divina Scrittura, ma piuttosto bramano sapere le sole parole e spiegarle agli altri. E sono vivificati dallo spirito della divina Scrittura coloro che ogni scienza che sanno e desiderano sapere, non l'attribuiscono al proprio io, ma la restituiscono, con la parola e con l'esempio, all'altissimo Signore Dio, al quale appartiene ogni bene.

Sottoscrivi questo feed RSS

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?