banner header
Log in

Freddi e duri come i muri

muro di ghiaccio

Nel nome del cristianesimo si lotta contro il male ed è una cosa giusta! Nel nome del cristianesimo si combattono battaglie contro chi fa il male.. ed è sbagliato! La differenza nelle frasi è minima ma a livello di significato cambia tutto. Il cristiano non deve combattere i propri fratelli ma le idee sbagliate dei fratelli. Il peccato va affrontato, il peccatore va amato!!

Si può essere cristiani senza misericordia???

Purtroppo ce ne sono tantissimi.. e sinceramente questo mi fa male. Molte volte su internet si trovano insulti a chi non è credente (mostro, prostituta, ecc..) e questi insulti vengono da cristiani che sono freddi e duri come i muri. Il muro può essere dritto e perfetto ma anche freddo e quindi non accogliente. Ci sono tanti cristiani che sanno cos’è la misericordia ma non lo sono!! Sapere non vuol dire essere..

La misericordia nasce nella persona quando la miseria incontra il misericordioso. Mi spiego meglio con un esempio:

  1. Io sono una persona che ha fatto dei peccati e mi sento misero
  2. Dio è il misericordioso ovvero mi fa grazia tramite un sacerdote (confessione) e mi trasforma interiormente e mi riabilita con la sua misericordia!!

Una volta che la mia miseria è stata colmata dalla misericordia di Dio, anche il mio cuore diventa misericordioso e capisco meglio e non giudico chi fa del male. Se non sei misericordioso allora o il punto A) o il punto B) manca in te o semplicemente la tua “miseria” è così piccola che anche la tua misericordia è piccola. Ma sei sicuro che la tua miseria sia piccola? O semplicemente la vedi piccola.. perché sei cieco ed orgoglioso??

Per spiegarmi ancora meglio facciamo l’esempio del secchio e dell’acqua. Il cuore che si riconosce misero è come se si riconoscesse vuoto. Quanta più acqua entra quanto più si sente perdonato e desideroso di fare altrettanto!!!

Da dove traggo queste informazioni? Andiamo direttamente da Gesù:                   

La parabola del servitore spietato (Mt 18, 23-35) e a tavola in casa di Simone (Lc 7, 36-50).

La sintesi di questi due brani è molto semplice e viene da Gesù: “a colui a cui si perdona poco, ama poco” (Lc 7, 47).

Dunque riepilogando:

1. Quando qualcuno dice qualcosa, anche di cattivo, va condannato il peccato e amato il peccatore.

2. Se non riesci ad amare i fratelli.. chiediti se ti sei mai sentito profondamente amato e perdonato da Dio.

*Se non ti sei mai sentito profondamente amato da Dio chiediti se ti sei mai sentito peccatore

** Se non ti sei mai sentito peccatore.. cerca in chiesa un bravo sacerdote che ti faccia fare un attento esame di coscienza

*** Una volta che ti senti misero.. lascia che Dio (il misericordioso) di ricopra con il Suo amore e ti faccia grazia tramite la confessione!

3. La verità va usata con carità e mai come una spada per colpire ma per dividere il male e farlo portare alla luce.

4. Ricorda che le persone non cambieranno perché mostri loro con forza il male che fanno (insultandole) ma perché Dio agisce in te facendo vedere il bene contrario al male che fanno.

Come detto sopra si condanna il peccato e si ama il peccatore e quindi verso coloro a cui rivolto questo articolo c’è tutto il mio bene e la speranza che la miseria incontri il MISERICORDIOSO.

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMartedì, 17 Dicembre 2013 11:03
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?