banner header
Log in

Giuda Maccabeo: non c'è compromesso con il male

treno 2

1-2 Maccabei commento

 

Introduzione

La storia di Mattatia e dei suoi figli tra i quali spicca la figura di Giuda Maccabeo non è molto conosciuta, eppure è descritta in due libri della Bibbia: 1-2 Maccabei. Il lavoro che leggerete si dividerà sempre in due parti: una descrizione degli eventi passati e una lettura spirituale per oggi.

Contesto Storico

Alessandro Magno (356-323 a.C.) nella sua vita conquistò grandissimi regni ma alla sua morte il suo vastissimo impero venne diviso e affidato ai suoi generali. La lotta tra le varie dinastie dei generali fa da sfondo a questi libri. Uno scontro per esempio è quello tra la dinastia dei Tolomei (in Egitto) e quella dei Selucidi (Mesopotamia, Siria ecc..). Fu con il sovrano della dinastia dei seleucidi Antioco IV epifane (Dio manifesto) che iniziò un processo di forte ellenizzazione ovvero un tentativo di trasformare i vari popoli in “stile greco”. Questa ellenizzazione aveva vari ambiti: culturale, religiosa e sociale. Quando la spinta per l’ellenizzazione divenne sempre più forte un gruppo di israeliti sotto la guida di Mattatia si ribellò e seguito da suo figlio Giuda ottennero l’indipendenza. La famiglia dei Maccabei regnò dal 164 al 37 a.C. ! Nel 37 a.C. ci sarà Erode il Grande, personaggio importante nella storia di Gesù (episodi della nascita). Giuda è detto Maccabeo, questo nome deriva dall’aramaico: MAQQABA’ che significa: “martello”, soprannome dato probabilmente per il suo valore militare.

Non c’è compromesso con il Nemico

(1 Mac 3, 27-37)

Ieri:

 

  1. Dopo l’incredibile sconfitta di Seron il re Antioco IV epifane si adirò furiosamente e diede ordine di radunare tutte le forze militari del suo regno.
  2. Non avendo risorse necessarie per mantenere l’esercito decise di dividere l’esercito in due parti e con una parte invadere la Persia e con l’altra affidata a Lisia attaccare Giuda.

Oggi:

  1. Nella vita spirituale bisogna temere sia chi non parla mai del Nemico, chi ne parla troppo! Nella vita quotidiana difficilmente ne parlo.. e solo in questa opera ho scelto di presentarlo per comprendere le varie strategie da esso attuate. Non si può venire a compromessi con il Nemico (Satana). Se scegli di essere un cristiano mediocre per paura che egli ti possa disturbare.. sappi che Egli ride di te e ti sta preparando una sorpresa! Ti sta preparando qualcosa che ti farà legare a lui. Se segui Gesù.. il Nemico ti verrà sempre contro! Sei sposato? Ti romperà l’anima finché non lascerai tua moglie. Sei fidanzato? Farà di tutto perché tu rovini questa bellissima relazione. Sei una nonna? Ti farà vedere i figli e i nipoti come delle succhia sangue che vogliono solo i tuoi soldi! Sei un sacerdote?? Ti muoverà guerra da quando ti alzi la mattina fino al giorno dopo! Anche di notte. Se non avverti le sue minacce.. tramite le tentazioni.. può essere che:
    1. Hai la coscienza addormentata!!
    2. Sta attendendo per preparati un altro attacco.

 

Mettiti quindi in testa che anche se cerchi di essere un cristiano mediocre per non dare fastidio al Nemico.. lui ti odia e non si fermerà finché non ti vedrà sprofondare nel peccato.

2. Quando il Nemico non riesce a sconfiggerti frontalmente, allora usa le persone a te vicine. Attenzione non le “possiede” bensì cerca di suggerire loro dei comportamenti che ti possano far cadere. Se sei una giovane che cerca di essere casta fino al matrimonio, il Nemico cercherà una persona che venga a prenderti in giro su questo aspetto. Attenzione!! La persona che ti verrà a dire così.. sarà sempre una Sorella da amare!! Quello che voglio dirvi è che se un treno non si riesce a frenare frontalmente.. si cerca di cambiare i binari! Cambiare i binari in questo caso sono le realtà a te vicine che suggerite da Satana cercheranno di allontanarti da Dio. Non temere! Resisti e confida in Dio e prega per chi inconsciamente o consciamente ti offre il male.

 

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilDomenica, 10 Novembre 2013 02:34
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?