banner header
Log in

Il lato oscuro

Ho il fango in casa.

Non ho il coraggio di entrare.

A dir la verità non ho nemmeno il coraggio di guardare.

Preferisco stare qui fuori, fare finta di niente.

Lo so, dovrei andare dentro, capire che succede, perché succede.

Ci sono stato, dentro. Mi fa paura. Quando il fango mi travolge è un attimo, ma sembra un'eternità. Mi sento così sporco. E non vorrei nessuno, non vorrei farmi vedere da nessuno. Poi mi ripulisco un po', mi do una parvenza di normalità, magari se mi ci metto riesco anche ad avere di nuovo un bell'aspetto. Nessuno direbbe che ho il fango in casa.

Ma ce l'ho, il fango in casa.

È il mio lato oscuro.

Mi travolge quando mi prende un turbinio di pensieri a cui non so dare ordine. Quando lascio salire i miei sentimenti peggiori, quelli che mi vergogno di provare, e lascio che parlino al mio cuore. Quando non vedo uno spiraglio di luce, per cui tutto è nero: io, il mondo, e chi mi sta accanto. Quando mi ripiego sui miei peccati, e vedo solo quelli.

Non voglio stare dentro quando c’è il fango, non voglio che nessuno entri con me. Sarebbe pericoloso, e insensato.

C'è una sola Persona che potrebbe stare dentro con me quando casa mia è travolta dal fango. Lui non ha paura di entrare. E non ha paura di uscire coperto di fango fin sopra i capelli.

E lo fa, tenendomi per mano.

E mi abbraccia, e mi stringe forte, inzaccherato io, inzaccherato Lui.

E mi sussurra “Ti amo, ti amo così, tu sei prezioso ai miei occhi e io ti amo”.

E piangiamo, e le lacrime lavano via ogni traccia di quel fango che mi faceva tanta paura.

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Irene Tonolo

Sono insegnante di Religione nella scuola superiore, con una lunga esperienza nell'animazione dei giovani e giovanissimi, esperienza che ho tralasciato per dedicarmi alla famiglia (sono moglie e madre), ma che mi ha segnato profondamente e mi guida ancora oggi nel mio lavoro.

Altro in questa categoria: « A tu per tu con Gesù Ad un giovane »

1 commento




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?