banner header
Log in

Il Signore ci precede e ci sorprende!

"Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo. Ed egli disse loro: «Che cosa sono questi discorsi che state facendo tra voi lungo il cammino?»"  (Lc 15-17)

Anche i nostri occhi tante volte non scorgono la Sua presenza intorno a noi, con noi.
Affaticati, senza fiducia, lasciamo che ci rubino la Speranza di giorni felici.
Di desideri autentici.
Eppure Gesù resta con noi, Lui ci è vicino anche quando non lo sentiamo e non ha altro modo per parlarci che attraverso la nostra inquietudine ed i nostri dubbi.
Ci accompagna tra le nostre incertezze, paure perché noi ci stanchiamo di Lui ma Dio non si stanca mai di noi: ci purifica, ci rende uomini nuovi con sensi capaci di accorgersi non solo delle cose della Terra ma anche di quelle del Cielo perché il Cielo, con Cristo, è sceso fino a noi, è entrato in noi.

"Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma egli sparì dalla loro vista."   (Lc 24,51)
C'è un luogo in cui però Gesù si rende presenza ogni volta: nella fragilità di quel pane spezzato si rivela l'Onnipotenza del Figlio di Dio.
L'Eucaristia è il collirio miracoloso per la nostra vista, ciò che guarisce i nostri occhi ciechi.
Eppure... anche quando ci sembra di scorgerLo (finalmente!) nascosto nelle pieghe della nostra vita di ogni giorno, Lui sparisce di nuovo.
Il Signore è così, non si fa rinchiudere mai in nessuna teca di vetro ma ci precede, ci precede sempre, per farsi trovare da noi, sorprendendoci,  proprio laddove non pensiamo possa aspettarci.

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMercoledì, 15 Aprile 2015 23:28
Maria Carmen

Mi chiamo Maria Carmen (per tutti Marica), ho 24 anni, studentessa di Economia. Abito a Prato, sono catechista da diversi anni e ciò mi dà una gioia immensa. Una passione mai sopita per la scrittura come modalità preferita per trasmettere emozioni, una mania per la lettura. Sin da bambina ho avuto sempre una spinta particolare a non fermarmi al risaputo ma a continuare a pormi domande ed è così che potrei definire il mio modo di vivere la fede; una ricerca continua, un cammino in salita per cercare di vivere secondo lo Spirito anche nei giorni nostri, prendendo coscienza del fatto che, come diceva la volpe al Piccolo Principe, “L’essenziale è invisibile agli occhi!”, che Dio è veramente dentro di noi e il non vederlo non lo rende meno presente.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?