banner header
Log in

Il trasmettitore, la radio e Dio

il trasmettitore

La mediazione nell'incontro con Dio

Enciclica "Fides et Ratio"

Cari Amici,
questo articolo spero possa servire a comprendere meglio come Dio agisce durante la giornata di tutti.
Per riuscire in questo intento dovrò fare degli esempi.. poi da essi risulterà più chiaro il "meccanismo".
Partiamo da un presupposto.. Dio è libero di agire come vuole, non è riconducibile a formule.. perché è libero e non un macchinario.
Storia:
Un giorno tornando a casa da lavoro.. stanco mi butto sul letto e con la mano vado ad accendere la radio, non arriva nessun suono, solo un rumore.. provo a cambiare canale più volte tuttavia... niente!!! Stanco e stufo.. stacco la spina e dico: "la radio è rotta". Dopo mangiato porto la radio tra i rifiuti..

La radio riceve un segnale da un trasmettitore che invia segnali.. chi vuole ascoltare la musica deve sempre passare attraverso la Radio, non riesce direttamente dal trasmettitore.
A) Trasmettitore segnale
B) Radio
C) Ascoltatore

Ora con Dio funziona più o meno così.. quando noi preghiamo: "Signore vieni qui da me.." se ti appare Gesù in camera, ti suggerisco una visita psichiatrica! Se dalla visita psichiatrica risulta che sei sano.. allora ringrazia DIO!! Quasi sempre per comunicare con Dio (Trasmettitore segnale) hai bisogno di una mediazione: cose, persone, eventi ecc.. (Radio). Qualcuno potrebbe domandare: Ma perché?? perché se Dio apparisse in tutta la sua grandezza schiaccerebbe la tua libertà (saresti costretto a dire che esiste) e di conseguenza da figlio diverresti schiavo. Essendo Dio Amore, l'amore lascia liberi.. ecco perché non si mostra in modo evidente!!
Ora immaginiamo che mi trovo al centro commerciale perché devo fare spese.. nel frattempo un mio amico si trova anch'egli li.. ed è triste.. in cuor suo ha fatto questa preghiera: "Dio consolami, sono triste". Camminando, intravedo da lontano questo amico.. dentro di me subito un pensiero: "fa finta di niente.. fatti gli affari tuoi", poi un altro: "vedi è triste.. va da lui". Qui devo scegliere.. immaginiamo che vado da lui.
Mi racconta della triste storia che sta passando e dopo alcuni minuti altri due pensieri: "ora basta.. hai fatto la tua buona azione.. vattene" il secondo: "beh perché non gli offri un gelato?" scelgo la seconda.. e andiamo a mangiare insieme il gelato!! Il suo problema non è completamente risolto.. ma mi dice: "Grazie, mi hai consolato!"
Ora il mio amico aveva pregato Dio (Trasmettitore), il quale ha inviato il segnale alle radio che erano nei pressi (in questo caso io) che tuttavia ho dovuto scegliere se agire in un modo o in un altro! Agendo in questo modo.. Dio ha risposto alla preghiera del mio amico!!!! Dio ha consolato il mio amico?? Si tramite me (la radio). Semplice no?? Se avessi scelto di fare gli affari miei?? Dio avrebbe mandato il segnale ad altri..
E se tutti avessero detto di no??
Adesso capisci perché c'è tantissima gente che muore di fame....
Ribadisco questo è un modo.. Dio poi usa anche molti altri.. spero sia stato comprensibile.
Un abbraccio

Ultima modifica ilVenerdì, 14 Giugno 2013 14:01
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.

Altro in questa categoria: « Perchè la Croce Dio il castigatore?? »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?