banner header
Log in

Incatenati allo zaino!

Siamo partiti da punti diversi, il nostro incontrarci non prevede strade uguali ma ci fa camminare fianco a fianco verso un percorso che prevede gioie e dolori. Il punto di partenza è diverso fratello mio e sorella mia, perché ognuno di noi ha una storia diversa, unica. La mia storia non può e non deve essere uguale alla tua ed è bene che sia così. Dio non fa mai cose uguali, non è un fabbricatore ma un “pittore” sempre originale.

Così ci troviamo ad aver percorso strade diverse eppure abbiamo in comune una sola metà: “il cielo”. Durante questo cammino che chiamiamo “vita” possiamo decidere di tenere lo sguardo alzato e godere del paesaggio e della compagnia o fissarci sugli strumenti che ci accompagnano. Moltissime persone purtroppo si fissano sulla zaino pieno di cose materiali necessarie per la vita. Un lavoro, una casa, un auto, un telefono ecc. sono strumenti utili per camminare ma se assolutizzati rischiano di far perdere il vero senso della vita: “amare” e la meta: “il cielo”.

Cosa accade se dedico tutta la mia vita a riempire il conto in banca e mi perdo le persone al mio fianco? Cosa accade se sono troppo concentrato a guardare cosa devo avere e mi perdo ciò che sono e ciò a cui sono destinato?

Se una persona cammina guardando continuamente lo zaino rischia di sbagliare strada, rischia di percorrere un sentiero dissestato, lontano dalla gioia.

Ma perché le persone (me compresa) amano così tanto il “materiale”? perché ciò che hai, in qualche modo ti permette di comunicare all’esterno ciò che in realtà non sei! Mi compro le scarpe migliori per comunicare agli altri che valgo tanto.. ma è proprio così? Da cosa dipende il valore di una persona? Da ciò che indossa esteriormente o da ciò che “indossa” interiormente?

Il “materiale” è utile ma molte volte è un tentativo per compensare il vuoto del cuore. Il nostro cuore è come un pozzo senza fine poiché è desideroso dell’infinito Dio. Tutte le cose che noi possediamo colmano solo temporaneamente questo vuoto. Sai perché? perché le cose sono finite e il cuore infinito.

Non ti stupire se dopo un nuovo cellulare dopo poche settimane già vuoi altro.. quel cellulare è una cosa finita e non potrà saziare la tua sete di gioia. Solo Dio che è amore potrà.

Ritorniamo al nostro viaggio. Scegli di viaggiare e non di fissarti su ciò che ti serve per il viaggio. Il viaggio potrà essere faticoso e sentire il peso del cammino e a volte potrai anche cadere. Non arrenderti ma lasciati rialzare da Gesù con il sacramento della riconciliazione. Potrà sembrarti che sei sempre al punto di partenza, di non essere progredito e di fare sempre gli stessi errori! Non è così.. per il solo fatto che te ne rendi conto sei cresciuto in umiltà! Ovvero conosci i tuoi limiti e questa è una grande ricchezza.

Molte volte ti sembrerà di essere allo stesso punto ma anche quando si scala una montagna si salgono i tornanti e girandola si torna a vedere lo stesso paesaggio! Eppure? Eppure sei salito più in alto.

La strada dunque è la vita, lo zaino le cose materiali e la meta è il cielo. L’amore allora cos’è? L’amore sono le ali che ti sollevano e ti fanno affrontare il tutto con una forza e una gioia diversa!

L’Amore in definitiva è la meta, il passo alato, la lacrima accolta e la gioia del cammino.

Non fissarti sullo zaino, goditi il viaggio!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMercoledì, 06 Agosto 2014 09:21
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?