banner header
Log in

L’altro è come me!

Non sei lontano dal regno di Dio...

(Marco 12, 28-34)

«In quel tempo, si accostò a Gesù uno degli scribi e gli domandò:
«Qual è il primo di tutti i comandamenti?».
Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l'unico Signore; amerai dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza. E il secondo è questo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Non c'è altro comandamento più importante di questi». Allora lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità che Egli è unico e non v'è altri all'infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta la mente e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso val più di tutti gli olocausti e i sacrifici».
Gesù, vedendo che aveva risposto saggiamente, gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio» . E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo. »

Adoro questo brano del Vangelo  perché è straordinariamente attuale. Potremmo leggerlo mille volte, ed ogni volta ci accorgeremo di quanta grazia sia intrisa ogni parola…

Il dialogo con Gesù, inizia con una domanda diretta da parte dello scriba. Una domanda che non lascia dubbi o fraintendimenti. “Qual è il primo dei comandamenti?”.

Gesù conosceva la legge e risponde con prontezza quasi come se stesse aspettando che gli venisse posta la domanda. La sua risposta è chiara, limpida… impossibile non comprenderla, perché non lascia scampo!

"Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza."

Ma non basta questo e allora aggiunge: “Amerai il prossimo tuo come te stesso”.

Ecco, Gesù nella risposta ci toglie ogni dubbio! Non solo siamo chiamati ad amare Dio, ma anche i fratelli come noi stessi…

Chissà quante cose ora stanno passando per la nostra testa, quanti pensieri, quante parole, soprattutto quante persone. Diciamocelo chiaramente, va bene amare Dio ma amare il prossimo, amare tutti, amare quelli che ci hanno fatto del male… NOOOO, NON PUO’ ESSERE VERO!

Invece è proprio così, siamo invitati a riconoscere nell’altro, in chiunque altro, una persona da amare, un altro che è come me, senza differenze. L’altro è un altro me che ha desideri, paure, aspirazioni, gioie e dolori. Non è diverso da me, non vive fuori da me!

Gesù chiede di fare un salto. Il nostro modo di amare deve fare un inversione di rotta, un cambio di marcia per ripartire in modo nuovo. Amare l’altro perché è un altro me, ci chiede occhi di misericordia, ci chiede di abbattere i muri di orgoglio ed egoismo, ci chiede di vedere l’altro nella sua fragilità. La stessa fragilità che abita in me.

L’amore è per tutti, ha bisogno della nostra umanità, passa attraverso i nostri gesti, le nostre parole, il nostro modo di porgerci agli altri. Nessuno di noi è escluso dalla possibilità di amare Dio e il prossimo, siamo stati creati per questo, è nel nostro codice genetico. Tutta la nostra vita è fatta per AMARE!

Amando Dio e il prossimo con tutto noi stessi, con le nostre capacità fisiche, umane e spirituali, entriamo nel mistero dell’amore, entriamo nella profondità della vita di Dio.

Proviamoci, un po’ alla volta, certi dell’aiuto di Dio… perché amare dà senso alla nostra vita, ma è ancora più bello amare per sentir dire anche a noi da Gesù:«Non sei lontano dal regno di Dio»

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilVenerdì, 24 Aprile 2015 11:57
  • Citazione: Mc 12, 28-34
Roberta Salis

Sono sposata e con mio marito siamo impegnati in parrocchia. Abbiamo un grande amore per la missione... Ho studiato teologia!!!




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?