banner header
Log in

La morte: precipizio o ponte invisibile?

orlo del baratro

Rilfessione sulla risurrezione

Rif. Catechismo dela Chiesa Cattolica

Cari Amici, volevo parlare di un argomento abbastanza spinoso che coinvolge ogni persona della terra: la morte. Per quanto l'uomo cerchi l'eleisir di lunga vita.. deve prima o poi sperimentare ciò che noi chiamiamo morte ovvero la fine delle funzioni vitali.

Di fronte a questo argomento moltissime persone fuggono cercando di parlare di altro.. esorcizzando così la paura.. altri sembrano spavaldi.. altri ancora sembrano desiderarla. Sta di fatto che per chi non crede il tempo è come una clessidra che sempre più si svuota e ogni giorno che passa avvicina il poveretto al grande salto.

C'è una scena di un film che secondo me ci può aiutare molto in questa situazione, si tratta di Indiana Jones che per salvare il padre ferito deve superare un burrone senza ponte!! Indiana Jones ha in mano un reperto archeologico dove è raffigurato un uomo che cammina nel vuoto. Nel film Indiana Jones deve fidarsi di quell'unico indizio e mettere un piede nel vuoto. La scena è bellissima!! Egli tuttavia non precipita ma trova un ponte invisibile che lo conduce dall'altra parte.

Dunque:

1) Noi sappiamo che a tutti spetta il burrone (morte)

2) Sappiamo però che abbiamo un reperto archeologico (indizi della risurrezione)

Quando parliamo della risurrezione, dire prove è qualcosa di sbagliato! possiamo parlare di forti indizi. Eccone alcuni:

1) La tomba vuota Di per se la tomba vuota è un indizio ambiguo.. chi ha visto la tomba vuota di Gesù è chiamato a scegliere: o è stato rubato, o è risorto o altro.. tuttavia è un indizio eloquente. Gli apostoli entrando nel sepolcro e trovandolo vuoto credettero!!

2) Le Cristofanie

Le apparizioni del risorto!sono molte!tra le varie apparizioni ci sono discrepanze tra gli evangelisti.. questo può dare a pensare che sia tutto inventato.. invece è proprio la differenza.. in questo caso che ci fa capire che qualcosa di grande sia accaduto e che gli evangelisti non si accordarono ma raccontarono in base a ciò che sentirono da altri.

3) La trasformazione degli apostoli

Gli apostoli dopo la morte di Gesù erano terrorizzati! stavano rinchiusi nel cenacolo e per nulla al mondo avrebbero annunciato. Rischiavano infatti la morte. Come mai allora quegli stessi apostoli andranno con coraggio ad annunciare? perchè da paurosi si trasformarono in martiri? (testimoni) Devono aver visto qualcosa che ha fatto loro comprendere che la morte è solo un passaggio! Essi infatti videro il Signore Gesù morto e poi vivo!!

4) La Chiesa

La Chiesa è un segno bellissimo che Gesù è risorto! La Chiesa ha affrontato 2000 anni di tempeste e solo grazie alla presenza del risorto ha portato frutti di grande santità (anche peccati). La santità, la fioritura di altri Gesù Cristo in questi tantissimi anni è un indizio fortissimo che la risurrezione è vera.

La Chiesa inoltre è stata attaccata in tutti i modi e tuttavia è riuscita sempre nella sua opera, questo non per suo merito ma per merito del VIVENTE (Gesù Cristo) che con il suo Spirito la sostiene.

5) Le vostre esperienze di fede

Tutti questi indizi diventano ancora più forti se avete avuto un'esperienza di fede. La vostra esperienza di fede vi ricorda (riporta al cuore) che Gesù è vivo. Per chi non ha avuto un'esperienza di fede suggerisco di essere con il cuore aperto.. solo chi si mette minimamente in discussione può riconoscere colui che passa ogni giorno.

Alcune aggiunte:

Nelle varie cristofanie ovvero apparizioni pasquali Gesù appare con un volto diverso, gli apostoli o le donne fanno fatica a riconoscerlo.. egli è "trasfigurato" tuttavia da degli indizi sempre per farsi riconoscere:

1) con Maria Maddalena la chiama per nome

2) con i discepoli di Emmaus spezza il pane

3) con gli apostoli mangia con loro e mostra i segni dei chiodi

4) con Tommaso si fa mettere il dito nella ferita del costato.

Gesù è lo stesso ma "trasfigurato" e questa è anche il suo modo di presentarsi a noi.. non dobbiamo aspettarcelo bellissimo, alto, ecc. ma di incontrarlo nei poveri, sacramenti, malati, carcerati, sacerdoti ecc..

Spero di avervi aiutato a credere. La morte diventa meno brutta sapendo che Uno è morto ed è tornato!!!! mostrandoci che dopo la vita continua.

Quindi ti do una buona notizia:

Se hai qualche parente morto, o tu stesso stai per morire.. credi in Gesù! sappi che il tuo parente è vivo!! lo rivedrai.. sicuramente nel giorno del Giudizio.. lo rivedrai! Un abbraccio forte

Ultima modifica ilSabato, 13 Luglio 2013 20:46
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?