banner header
Log in

Liberata da una voce demoniaca

La storia che vi presento è veramente bella. Mi è stata raccontata nei minimi dettagli da un mio carissimo amico di cui ho fiducia e stima piena, il quale l’ha vissuta in prima persona. Per rispetto e privacy i nomi saranno diversi da quelli reali ma la storia vi assicuro è vera.

Alcuni anni fa venne organizzata una missione di evangelizzazione in una cittadina del nord Italia e quest’uomo che chiameremo Antonio vi partecipò con tutta la sua fede. Le missioni di evangelizzazione o popolari sono un’occasione importante per portare le persone a Dio. Antonio stava vivendo questa esperienza in modo gioioso e con tutto il suo slancio e vedeva tanti piccoli segni della presenza di Dio nelle persone che ricevevano l’annuncio.

Nell’ambito della missione cittadina i missionari girano per le case incontrando chi decide di aprire la porta. Qui inizia la nostra storia.

Antonio e Lidia (nome inventato) dopo aver girato per molte case si trovarono all’imbrunire di fronte ad una villetta molto carina e con un giardino molto curato. Gli alberi si intrecciavano e facevano passare gli ultimi raggi della giornata. Antonio suonò il campanello e presentandosi come missionario venne accolto insieme a Lidia in casa. Una donna di 64 anni di nome Teresa (nome inventato) era la proprietaria di casa e con tutta la gentilezza possibile fece accomodare i due missionari in cucina. Dopo diversi minuti di reciproca conoscenza comparve anche il marito di Teresa. Antonio e Lidia stavano per andar via quando Teresa offrì loro una tazza di thè. Antonio intuì che la donna voleva parlare.. e decise di restare. Seduti intorno al tavolo della cucina, arredata con gusto, Teresa era felice della presenza dei missionari. Si alzò e mostrò ad Antonio la foto di sua figlia. Era una bella ragazza che aveva creato una sua famiglia ed era affermata nel lavoro. Antonio disse: “certo che i figli sono un dono di Dio!”. A quella frase Teresa abbassò lo sguardo e divenne cupa. Antonio comprese che aveva toccato un tasto dolente. Chiese cosa la turbasse e lei alzando lo sguardo confidò ai due missionari il suo terribile peso. Nella sua giovinezza Teresa aveva partorito un bellissimo figlio maschio! La vicina di casa nel vederlo le disse: “pensa se un giorno diventerà sacerdote!” a queste parole Teresa disse: “meglio morto che sacerdote!”. Dopo pochi giorni il bambino morì!!!! Antonio si trovava di fronte ad una donna che stava male e cercò di indagare in profondità e lei disse: “E’ tutta colpa mia!! Dio me lo ha tolto perché io ho detto quella frase!!!”. Una voce demoniaca la stava accusando da 40 anni!! Questa voce demoniaca le diceva interiormente: “Dio te l’ha tolta!!! Dio ti ha punito!! Hai ucciso il tuo bambino!!”. Il tormento di Teresa era indicibile. Antonio comprese che la donna era incatenata da quella voce demoniaca. L’idea distorta di Dio la teneva prigioniera di quella voce demoniaca! Antonio pregò lo Spirito Santo e le disse: “Teresa.. Dio non ti ha tolto il bambino! Non è colpa tua..!!!”. Nulla, Teresa era impassibile.. le parole di Antonio erano inutili. Antonio ci riprovò: “Teresa, Dio non ti ha castigato!!”. Nulla, lei era impassibile.. le parole di Antonio erano come foglie al vento!!

Antonio pensò.. e disse: “C’è in casa una bella immagine di Gesù Cristo??”. Teresa e il marito dissero di si! Si trasferirono tutti e quattro nello studio del marito al primo piano. Le luci soffuse, la donna con lo sguardo tormentato e invalicabile, l’uomo con un sorriso di tensione. Antonio prese coraggio e disse: “vedi che bello il sacro cuore di Gesù?? Ecco questo è il volto di Dio!! Dio è amore e misericordia! Dio non ti ha tolto il bambino!”. Qualcosa si stava muovendo nel cuore di Teresa. La voce demoniaca stava allentando la presa di fronte alla bellezza e all’amore di Gesù!! Antonio si ricordò che il Vangelo del giorno diceva: “Va in pace donna!”. Antonio ispirato da Dio le disse: “Teresa, Dio non ti ha castigato!! Va in pace!” a quelle parole iniziò a piangere!! Antonio continuò: “nel nome di Gesù Cristo, va in pace!!”. Teresa scoppiò in lacrime e si gettò tra le braccia di Antonio. Pianse lacrime liberatorie e finalmente dopo 40 anni di tormenti indicibili si sentiva libera!!! La voce l’aveva lasciata!! Rimasero diversi minuti abbracciati, un abbraccio benedicente!!!

Antonio e Lidia ripartirono e Teresa e il marito li accompagnarono alla porta ed erano persone diverse. Volti ed occhi che avevano ritrovato la pace. Antonio pochi passi dopo la casa si appoggiò ad un muretto e scoppiò in lacrime di gioia!! In lui ci fu un fremito, un sussulto e disse in continuazione: “Grazie Gesù, Grazie Gesù! Tu sei grande!!!”.

A lode e gloria del nostro Signore Gesù Cristo vero Dio e vero uomo!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato. 

Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.

Altro in questa categoria: « Se avrete fede Mosè libera i fratelli! »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?