banner header
Log in

L'entusiasmo

Ho guardato d’un tratto il cuore questa mattina,  ho sentito il suo battito forte e mi sono accorta che ancora una volta, ero presa dall'entusiasmo per questo cammino, che mi chiedeva di dare, un abbraccio all'umanità.

Non ho perso quelle parole che ieri ho detto a quella rosa, rimasta lì tra le mie dita, perché ho apprezzato quel suo colore e la sua ricchezza di vita, nella mia vita.

Sono ancora in questo passo che la mia famiglia chiama deciso, sono ancora qui nelle cure di questa dolcezza che la fede mi fa sentire, sono davanti a questo momento particolare che vuole il silenzio, ma anche carezze, carezze. Mi accorgo di quanto sia importante dire alle persone che hai affetto per loro, mi accorgo di quante risposte puoi  donare con la tua presenza nel cuore, di chi ti guarda cadere e strofinare la testa nella Sacra Scrittura, per ritrovare l’equilibro.

Si è accesa la luce nel mio viale, non ho visto chi ha premuto per farmi vedere meglio le cose, ma da dentro ho provato una sensazione nuova, mi sono sentita come se fosse già Natale, come se fosse per tutti un dono. Ho capito che dovevo solo restare ad amare, ho capito che il cielo non era solo quello sguardo fuori da me, ma anche in me c’era quell’azzurro che adesso voleva solo stringere il mio cordone, e farmi aderire alla Parola.

Mi accorgo, che è bello poter mettere tutto disteso su un prato, come se all’improvviso non volessi far altro che accogliere quello che l’Amore mi offre, mi accorgo, e una nuova aurora sento che sto per vedere. E’ arrivata la pagina bianca, ed ho parlato al vento che mi ha portato un soffio leggero nel cuore, è arrivata la musica e ancora quelle impronte di amici, sono state per me, le mie corde vocali in apertura.

Ho pregato che ogni loro passo, potesse sentire la gioia, ho pregato che anche il più piccolo sentimento per il Signore, diventasse un germoglio, ho pregato e ancora, ancora l’entusiasmo ho rivissuto e protetto dentro di me. Eppure, qualcuno ha visto e mi ha preso la mano, mi ha detto che ancora ero l’umile e che non dovevo perdere il ritmo, perché molte creature avevano letto una buona vita in me.

E allora, allora, ecco il mio cammino che saluta il sogno avverato, e allora ecco che la mia notte è diventata l’alba e che quello che provo nel cuore, si è finalmente reso compreso.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

 

Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Altro in questa categoria: « Un piccolo regalo d'Avvento Sarai felice »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?