banner header
Log in

Insieme nel mondo

Siamo soltanto come due fili sottili che si sfiorano, siamo parole che portano alla vita una libertà e a volte vorremo soltanto metterci lì in quell'angolo per un momento, per chiudere tutto quel disordine della mente e restare nella calma.

Andiamo verso letture diverse della vita, andiamo verso quello che io chiamo, la continuità di chi crede nella solidarietà del cuore verso il prossimo, e per questo se mi guardi adesso, io avverto solo il tuo aprire lo sguardo, verso un mattino sereno.

Ho avuto la percezione che il tempo fosse soltanto una clessidra che si consumava, ma poi, poi ho visto, l’intensità dell’esistenza e ho appreso proprio ora, che ho voglia di vivere ogni attimo. E questo mio passo che tu da lontano vedi avanzare, è soltanto una reale verità che non muore, ma che resta a far parte di me, ora e sempre.

Mi sono affacciata alla finestra, ho visto che quei semi, che avevo messo qualche  giorno fa nel terreno, stavano emettendo la loro fioritura e mi è venuto nel volto un sorriso,  poi di nuovo la mia corsa, verso quelle care povere creature, che ancora non hanno detto un sì alla Via.

E’ questa dolcezza, che fa prendere dalle mani spighe di grano appena dorate, è questa mia vita rimasta intatta davanti ad ogni spina, è questa mia mano che saluta il cielo come se esprimesse un semplice alito d’amore.

Vado, c’è chi mi guarda, vado preferendo la Sorgente, vado e tu che stringi la mia mano, sai che domani mi sveglierò sopra quella montagna e che se parlerò, se parlerò, il vento mi ascolterà.

Sono qui e chiedo al mondo, di premere la maniglia del cuore per far entrare la Luce, sono qui e queste mie preghiere, sono state le mie ancore oggi, sono qui, non ho niente di particolare, ma esisto, ci sono e vi dico:

“Siamo insieme nel mondo.”

Abbiamo atteso il giorno della gioia per tutti, abbiamo guardato se anche altre persone potevano ascoltare il senso della vita, e poi ci siamo visti cadere, ma non per questo quell'Amore ha smesso di chiamare il nostro nome. E adesso mi ritrovo senza un posto dove riposare, hanno chiuso i confini della leggerezza, ma ecco che ritorna quel sottile filo d’erba che mi apre gli occhi, e quella cara amicizia con Dio parla all'anima e lei si sente amata. Proprio oggi, nella tarda serata, ho visto salire le scale da quella che io sento, la comprensione, proprio oggi ho letto nel mio diario che non mi sono arresa e che se la mia mano si sente di nuovo stretta, io posso dire che sono nella scrittura più reale e che se ora cadesse una stella dal cielo, come una serata di agosto, io direi, che tutto è come un passo che ha incontrato un altro passo, rivelando a me la musica della vita.

Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Altro in questa categoria: « Essere con te E' la tua preghiera »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?