banner header
Log in

Ogni vocazione nasce con un 'E disse'

Ad un amico.

E disse: "Seguimi!"...
Si scontravano correnti contrapposte e flutti imponenti... E poi fu bonaccia.
La calma dopo la tempesta.
Eppure terrorizzava di più quella brezza leggera, che costringeva a scendere negli abissi del proprio cuore senza compromessi, che il vento impetuoso di prima.
Da dove veniva quella voce che chiamava? Chiamava a cosa?
Occorreva allentare la tensione, non poteva continuare a stringere convulsamente quel parapetto.
Ed alla fine aveva ceduto, tutta la sua persona assecondava il leggero sciabordio delle onde. Cullato dolcemente, dalla Provvidenza.
Sentiva i muscoli doloranti: le braccia,  in quella presa disperata, le gambe, incapaci di inginocchiarsi, il cuore.
In fondo anche il cuore è un muscolo.
Sangue e acqua, respiro e salsedine; aveva un forte desiderio di buttarsi a capofitto, di volare... Ma vi era sempre quel senso di vertigine che gli dava la nausea,  quell'ancestrale paura di cadere che lo paralizzava.

E disse: "Seguimi! "... e lui lo ascoltò.
Chiuse gli occhi, scegliendo la fiducia.
Con fatica tentò di trattenere le lacrime, inutilmente.
Perché aveva scelto proprio lui?
I suoi progetti e le sue certezze?
Smise di lottare invano contro la Salvezza... E l'abbracciò di slancio.
Poi abbracciò coloro che amava come stelle sotto la volta celeste, strinse le loro mani tra le sue in un incoraggiamento reciproco.
Sentì risuonare in ogni cavità del suo corpo -e della sua anima- l'eco di quella Parola che, per la Sua Verità, è già un'opera compiuta.

E disse: "Seguimi!"... E lui lo seguì.
Ogni vocazione nasce con un "E disse".

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilLunedì, 13 Ottobre 2014 00:15
Maria Carmen

Mi chiamo Maria Carmen (per tutti Marica), ho 24 anni, studentessa di Economia. Abito a Prato, sono catechista da diversi anni e ciò mi dà una gioia immensa. Una passione mai sopita per la scrittura come modalità preferita per trasmettere emozioni, una mania per la lettura. Sin da bambina ho avuto sempre una spinta particolare a non fermarmi al risaputo ma a continuare a pormi domande ed è così che potrei definire il mio modo di vivere la fede; una ricerca continua, un cammino in salita per cercare di vivere secondo lo Spirito anche nei giorni nostri, prendendo coscienza del fatto che, come diceva la volpe al Piccolo Principe, “L’essenziale è invisibile agli occhi!”, che Dio è veramente dentro di noi e il non vederlo non lo rende meno presente.

Altro in questa categoria: « Una Carezza Il finto umile »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?