banner header
Log in

Pane e umiliazioni

Pane e umiliazioni

Un giorno potresti chiedere a Gesù: "fammi come te!" voglio assomigliarti! passare quello che hai passato tu, amare come hai amato tu!! Gesù ti dirà: Ama! Ama e nel farlo sii pronto a tutto.. l'amore costa sangue, l'amore è bellissimo perchè sono rose rosse che attingono lucentezza dalle tue lacrime.

Gesù..ma io voglio essere come te! Figlio ascolta.. impara questi piccoli consigli:

1) Ama il Pane! nutriti dell'eucaristia, li sono presente Io! anche se non mi vedi, o non mi avverti..non temere, ci sono, piano piano, lentamente diventiamo una cosa sola, fidati, lasciamo spazio in te, non sarò mai invadente, ti lascerò sempre liberò! non farai mai nulla che tu non voglia!

2) Ama le umiliazioni! lo so sembra folle ciò che ti dico.. ma se tu ti senti amato da me..se ti senti FIGLIO DI DIO, allora in fondo nessuno può farti troppo del male! lo so..non è facile. Quando qualcuno ti guarda con disprezzo, accogli il colpo, quando qualcuno parla male di te, ti prende in giro, ti ride dietro, dice falsità sul tuo conto, ti isola, ti umilia per la tua differenza sociale, o economica.. resisti! amali! accogli i colpi, affidali a me. Insieme assorbiremo il male delle persone. Lo so è durissima.. pensa io l'ho fatto e per amarli tutti fino alla fine mi hanno messo in croce! e quando ero li..ancora insistevano! Tutti mi consideravano fallito, stavo amando! Sai l'umiliazione ti è molto utile..

3) L'umiliazione infatti se accolta, e bene sapendo la tua grandissima dignità di Figlio di Dio, ti lavora interiormente, abbassa il tuo infinito orgoglio! Figlio, sapessi quanto è orgoglioso l'uomo. A volte basta una parola detta male perchè si creino dei litigi che non finiscono mai. Quante discussioni per una frase.. L'uomo è idolatra, dice adorare Dio, in realtà adora se stesso.. l'immagine che si è costruito con lunghissimo tempo, guai se qualcuno osa scalfirla. L'io dell'uomo è il suo Dio. Figlio mio, l'umiliazione ti fa male terribilmente, ma genera l'umiltà ovvero ti fa rendere conto chi sei veramente. L'umiltà infatti è sapere chi sei! Non voglio sentirti autoumiliare.. ma voglio che tu comprenda ciò che sei veramente, con tutti i tuoi pregi e difetti.Voglio Figlio che tu incominci a guardare le persone come FRATELLI, e se uno ti farà del male, sarà sempre un FRATELLO che ti ha fatto del male, voglio che impari a porgere l'altra guancia, a pregare per chi ti fa del male.

Figlio vuoi ancora diventare come me? è dura prendere le sberle a parole? gli sguardi di scherno, le risatine? sappi che se lo stai facendo per amore, stai diventando a mia immagine!! si sta distruggendo l'idolo e sta nascendo il vero uomo, quello bellissimo, crocifisso che risorgerà!

 

 

Ultima modifica ilVenerdì, 19 Luglio 2013 00:18
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?