banner header
Log in

Cambiare si può

Ti ascolto…

Da come parli di te sembra di sentire uno di quei vecchi 45giri, uno sente sempre la medesima canzone, al massimo cambia lato.

La vita è molto di più. La tua stessa vita è molto di più! Più di una puntina che corre su di un solco disegnando una spirale destinata a restringersi fino a morire. La tua vita è ricerca, è apertura, è possibilità, è cambiamento!

E tu stai già cambiando.

Cambi quando lasci che il sorriso di un bimbo ti scaldi il cuore, quando ti lasci disturbare da quel raggio di sole che entra dalla finestra e anziché maledirlo lo ringrazi. Cambi quando senti che le certezze non ti bastano più, perché la vita, la vita vera, quella che cerchi, è fatta più di cose che non si possono spiegare che di cose che si possono spiegare, più di cose sulle quali giochi la tua fiducia anche inconsapevolmente ogni giorno che su cose per le quali hai ragionato a lungo valutando condizioni di garanzia, pro e contro. Cambi quando prendi tra le mani la tua storia e allargando poco le dita lasci scivolare via la sabbia per trattenere le pietre grosse, che dicono di te ciò che sei, ciò che sei stata e ciò che puoi diventare.

Lascia respirare la parte di te che vuole buttarsi a capofitto nelle cose con l’entusiasmo di una ragazzina, che vuole cambiare il mondo cominciando da se stessa, che vuole amare fino alla pazzia. E che vuole scoprirsi amata. Da Qualcuno, prima di tutto. Da Dio.

C’è una parte di te che devi liberare, altrimenti morirai. Vivrai morta.

È ora di rinascere. Il momento giusto è adesso. Esci da quella casa buia in cui ti sei rinchiusa, esci e vai.

Vai da Lui, fallo di notte, se temi i commenti e gli sguardi degli altri, di chi non capisce il tuo tormento. Lascia che Lui ti parli dell’acqua e dello Spirito da cui bisogna rinascere. Lascia che ti parli delle cose del cielo.

Lasciati fecondare da quell’acqua che hai ricevuto, da quello Spirito che hai ricevuto. Hai dimenticato il tuo battesimo? Eppure ti ha fatto nuova creatura.

Lasciati fecondare dalla sua Parola. Sentila risuonare nella tua vita, fanne melodia. La tua vita diventi parola che parla di Lui. Diventi canto.

Fuori scende la pioggia, la prima pioggia d’autunno. Spero davvero che possa lavare via tutte le incrostazioni della tua anima. Poi verrà l’inverno. Un po’ alla volta, tutto sembrerà morire. A primavera tutto rinascerà.

E tu, quando rinasci?

Puoi leggere l’incontro di Nicodemo con Gesù nel vangelo di Giovanni 3, 1-15

 

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMartedì, 01 Ottobre 2013 12:42
Irene Tonolo

Sono insegnante di Religione nella scuola superiore, con una lunga esperienza nell'animazione dei giovani e giovanissimi, esperienza che ho tralasciato per dedicarmi alla famiglia (sono moglie e madre), ma che mi ha segnato profondamente e mi guida ancora oggi nel mio lavoro.

Altro in questa categoria: « La Comprensione Costruttori di vita »

1 commento




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?