banner header
Log in

Contenti come una quaresima

Oggi la Chiesa inizia il cammino della Quaresima, cioè quaranta giorni di tristezza, angoscia e musi lunghi. Tutto ok? Nooo! Dio vuole la nostra felicità, e non c'è niente di più lontano da Dio della tristezza!

Fino a ieri abbiamo vissuto, chi più chi meno, l'allegria del Carnevale, i dolci, le maschere, i coriandoli, musiche e schiamazzi; ora la Chiesa, che è madre, ci suggerisce di sospendere tutto questo e di vivere la gioia della quaresima: fare n po' più di silenzio, dentro e fuori di noi, ma senza spegnere il sorriso, senza allontanarci da Gesù, fonte e culmine della nostra gioia!

La quaresima consiste in quaranta giorni di preparazione alla Pasqua, come i quarant'anni del popolo di Israele nel deserto, come i quaranta giorni di Gesù nel deserto. Deserto non significa tristezza, ma essenzialità: siamo invitati in questo tempo a sfoltire gli orpelli inutili, le fronde ingombranti che non danno frutto. Torniamo a Gesù, non perché Lui abbia la bacchetta magica (ormai è assodato: non la ha neppure Lui), ma perché è l'unico che sa svelare noi a noi stessi, in un cammino di verità e gioia che dura tutta una vita.

Fioretti, propositi, digiuni, sacrifici? Li rendiamo il centro della nostra quaresima, e diventano i nostri idoli. "Non tocco il caffè per tutta la quaresima, non accedo ai social, non mangio dolci, non..." ovviamente sbandierando a destra e a manca il nostro proponimento. Queste e altre disposizioni esteriori sono semplicemente un aiuto a vivere in profondità il comandamento dell'amore: ama Dio e ama il prossimo. L'atteggiamento esteriore deve fare riferimento a un atteggiamento interiore, altrimenti è solo sceneggiata, un corpo senza anima.

Allora intesi? Una Quaresima impegnata, che torna all'essenziale, vivendo il comandamento dell'amore e con tanta ma tanta gioia: vivremo insieme questi quaranta giorni di benedizione, puntando a Gesù "colui che dà origine alla fede e la porta a compimento" (Eb 12,2)

Buona Novella ci accompagnerà questo cammino di gioia e conversione, donando sette piccoli video, uno per ogni domenica da qui a Pasqua, contenenti frasi estratte dal Messaggio della Quaresima 2015 di Papa Francesco, e saranno disponibili sia sul sito che sui social dove Buona Novella è attualmente presente (Facebook, Twitter, Youtube).

Cosa ci auguriamo? Che quella cenere grigia e opaca ricevuta oggi, diventi testimonianza gioiosa e risplendente dell'Amore di Dio per noi, che sa soffrire, morire e risorgere per Amore.

Buon cammino!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMercoledì, 18 Febbraio 2015 15:38
Luca Rubin

Ho raggiunto il baccalaureato in teologia, impegnato nel sociale, in vari ambiti di volontariato, tra cui Apurimac Onlus. Mi occupo dell'Area Social di Buona Novella




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?