banner header
Log in

Dio nel quotidiano

Quest’estate ho partecipato ad un’escursione in montagna. Eravamo ai piedi delle Odle. Avevamo concluso la nostra salita ed eravamo stesi sull’erba a riposare e contemplare quella meraviglia. All’improvviso si è alzato un vento impetuoso che faceva presagire l’arrivo di un forte temporale. Mentre tutti si affrettavano a mettersi ai ripari, io… pensavo. Non so perché, ma il mio pensiero è andato a quel versetto del libro dei Re in cui Elia, sull’Oreb, assiste ad eventi di una certa potenza sconvolgente (il vento, il terremoto, il fuoco), ma non vi scorge la Presenza di Dio: “il Signore non era nel vento”.

Ho pensato, a quante volte, nel mio passato, ho cercato dei segni inequivocabili che mi facessero capire a cosa ero chiamata, a quante volte ho aspettato una veglia, un ritiro, un pellegrinaggio, che mi dessero un segnale forte… allora sì mi sarei convertita, allora sì avrei creduto, allora sì avrei capito.

Quante volte cerchiamo Dio “fuori” quando invece Lui è “dentro”.

Lo cerchiamo nei personaggi straordinari che ci affscinano per il loro carisma, e Lui è nel fratello che ci vive accanto, e Lui è nel silenzio del nostro cuore.

Lo cerchiamo nei santuari, e Lui ci aspetta alla porta di casa.

Lo cerchiamo in giorni particolari, e Lui ci parla nella vita quotidiana.

Non c’è più luogo sacro. Non c’è più tempo sacro. Il luogo sacro è la vita. Il tempo sacro è la vita. Tutta la vita. Lo è da quel primo Natale. Dio che si fa uomo fa sacra la vita dell’uomo. Non c’è frammento di vita che sia tagliato fuori.

Non la veglia della madre accanto al bimbo che non dorme.

Non il turno dell’operaio davanti alla macchina che ripete ossessivamente gli stessi movimenti.

Non le ore dello studente passate sui libri tra pagine e pagine di parole vuote.

Non le giornate passate a cercare lavoro tra un’agenzia e l’altra.

Non le ore trascorse in piedi o in ginocchio con una mano tesa in mezzo alla folla distratta.

Dio lì è presente. Dio lì parla.

E la vita ritrova un senso.

Irene Tonolo

Sono insegnante di Religione nella scuola superiore, con una lunga esperienza nell'animazione dei giovani e giovanissimi, esperienza che ho tralasciato per dedicarmi alla famiglia (sono moglie e madre), ma che mi ha segnato profondamente e mi guida ancora oggi nel mio lavoro.

Altro in questa categoria: « Il test della fede Missione vigile »

1 commento

  • Agostino Di Meglio
    Agostino Di Meglio Mercoledì, 08 Gennaio 2014 22:42 Link al commento

    Grazie di cuore Irene per le tue preziose parole. Ogni tanto abbiamo bisogno di ricordarci dove veramente incontriamo Dio e tu ce l'hai ricordato in modo semplice ma efficace. Grazie, un abraccio




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?