banner header
Log in

Elia e l'affidamento

Oggi desidero soffermarmi sulla figura di Elia, rimasto unico seguace del Signore, quando tutto il popolo si era invaghito dei seguaci di Baal.

Propone loro una sfida per chiarire una volta per tutte chi è veramente il Signore da seguire, colui che esiste veramente ed ha a cuore il popolo; un fuoco da accendere invocando il proprio Signore. Inutilmente i seguaci di Baal invocano, si stracciano vesti ed arrivano a ferirsi pur di venire ascoltati, mentre a Elia basta un'invocazione per vedere la presenza del Signore.
Questo episodio ha suscitato in me parecchi interrogativi che desidero condividere con voi. Innanzitutto con quale coraggio Elia decide di sfidare "gli avversari" ma ancor prima il Signore? Probabilmente si fida ciecamente del suo Dio, che è disposto anche alla sconfitta, ha messo in preventivo anche la possibilità di non venire ascoltato, di soccombere dinanzi a chi proclama Signore altri idoli...
In cuor suo e' certo di operare per la Verità, quindi non ha remore e si getta con tutto se stesso in questa sfida pur di dimostrare la bontà del suo credere e del suo agire.

Noi a che punto siamo del cammino della nostra vita, nei confronti di un Dio che ha sempre dimostrato di tenere ad ognuno di noi in maniera speciale?
Siamo disposti a metterci in prima linea nella difesa del nostro credere?
A questo punto mi appaiono le immagini ed i racconti dei martiri cristiani odierni ed alla loro fede; a volte noi facciamo fatica o ci vergogniamo di professare la nostra fede con le opere e le parole in un ambiente, si' a volte ostile, ma pur sempre "umano", ma dinanzi alla possibilità di testimoniare a rischio della nostra vita?
Sapremmo affidarci completamente, ben sapendo il rischio, ricordando che ne' la persecuzione, il dolore, nessuna spada, ci allontanerà dal Suo Amore?

Spesso mi sento inadatto a corrispondere un Amore così grande, magnanimo, illimitato, ecc., ecc. Poi però penso che Dio mi ama così per come sono, con i pregi e difetti, con la mia incostanza ad affidarmi a Lui, con le piaghe spesso solo da Lui guarite, e' in quei momenti che la fede trova ristoro e posso sentirmi parte del Regno di Dio e del Suo grandioso disegno sull'umanità. Affidiamoci a Lui, a Maria che intercede per noi, coscienti che solo attraverso il Suo perdono siamo in grado di rialzarci e riprendere il cammino accanto a chi incontriamo quotidianamente e a cui possiamo dare una mano e ricordare che...Dio esiste!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilSabato, 29 Agosto 2015 00:41
Alessandro Bassanini

Mi chiamo Alessandro Bassanini, svolgo volontariato nella pubblica assistenza (SOS Sesto S.G.), attivo in parrocchia sia a Bresso che poi a Milano (gruppo papà), barelliere dell'Oftal Mi da 12 anni con pellegrinaggi a Lourdes a settembre ed altre attività connesse, da tre anni rientrato nell'ambito sanitario (soccorritore 118) ed infine presidente di una piccola Onlus milanese che si occupa di anziani, disagio ed affini nel nostro quartiere.

Twitter: solopace

Altro in questa categoria: « Vestire Bartimeo uno di noi »

1 commento

  • Stefano
    Stefano Mercoledì, 09 Settembre 2015 12:15 Link al commento

    Un articolo davvero molto profondo, incentrato secondo me in uno degli episodi della Bibbia che se venisse proposto e commentato spesso porterebbe tantissimi fedeli a capire chi veramente ascolta le suppliche e le preghiere del mondo.
    Il Signore è il nostro Dio, Lui solo ci viene incontro e ci aiuta.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?