banner header
Log in

Halloween

Antica festività pagana ben presto sconfinata nel satanismo - ma, al giorno d'oggi, di norma subdolamente mascherata in festività dell'orrore burlone - fin dal secolo scorso si propagò con grande rapidità dapprima negli USA, poi in Canada e nel Messico; per infine arrivare sempre più a diffondersi con allegra spensieratezza anche da noi. Occorre, pertanto, tener ben presente che - persino se in forma giocosa - si tratta sempre di una vera quanto sottile iniziazione diabolica; e, quindi, da dover boicottare con assoluta fermezza.

State attenti e ben svegli, perché il vostro nemico - il diavolo - si aggira come un leone affamato; sempre, perciò, cercando qualcuno da divorare"(1Pt 5, 8).

Del diavolo (= colui che divide) se ne parla assai poco, nonostante sia attualmente più “quotato” e quindi anche più attivo del solito! Non solo, infatti, sono aumentati i gruppi satanici -in Italia circa 700, di norma suddivisi in piccoli gruppi di una decina di persone, secondo quanto ci riferisce il noto esorcista Gabriele Amorth - ma anche la TV trasmette quasi quotidianamente filmati con streghe, fantasmi, racconti di orrore e di magia; persino in cartoni animati!

E - in un siffatto contesto - non pochi giovani, già allontanatisi da ogni pratica di fede cristiana, vengono non di rado inizialmente attratti dall’occultismo per poi talvolta finire, anche magari più o meno per “gioco”, con il frequentare sedute spiritiche; che, oltre ad essere un grave peccato nei confronti del 1° Comandamento, costituiscono un gravissimo pericolo a motivo delle possibili infestazioni diaboliche (come da anni sta, infatti, accadendo alla figlia di un mio amico; la quale, in seguito a tali sedute, ha iniziato a “sentire” voci e musiche con l’afflizione di notevoli disturbi psicosomatici).

Ci sono poi i giochi e le raccolte di figurine apparentemente innocenti, che si richiamano alla così detta “benefica magia bianca”; e anche sempre più di sovente si festeggia la ricorrenza di Halloween, nella notte tra il 31 di ottobre e il 1° di novembre, come se fosse una festa carnevalesca; mentre si tratta di una ricorrenza in cui i satanisti celebrano, in tutto il mondo e con maggiore intensità, i loro riti di omaggio al “Principe delle tenebre”.

Ritengo, pertanto, che sia utile parlarne almeno un po’ di più; e ciò soprattutto per far conoscere ai genitori ed anche agli insegnanti (catechisti compresi) tale relativamente nuova insidia diabolica, che - oltretutto con una certa disinvoltura - sta sempre più diffondendosi persino tra i nostri paesetti.

Ricordiamoci, però, pure della frase - a tal proposito - riferitaci dalla Madonna di Medjugorje: “Non abbiate paura! Se vivete nella preghiera, Satana non vi può minimamente nuocere, perché siete figli di Dio e Lui tiene sempre il suo sguardo su di voi” (Medjugorje, 25 febbraio 1988).

Curiosità sulla festa di Halloween: perché dire di NO (A cura di Domenico Basta).

  1. Deriva da attività pagane che esaltavano la paura, l’irrazionale e la morte.
  2. Per i satanisti, però, halloween non è uno scherzo! Il 31 ottobre è, infatti, il giorno più importante dell’anno satanico: è il compleanno di Lucifero.
  3. Il 31 ottobre, è quindi una data importante non soltanto nella cultura celtica, bensì anche nel satanismo. E’ uno dei quattro sabba delle streghe… I primi tre segnavano il tempo per le stagioni "benefiche": il risveglio della terra dopo l’inverno, il tempo della semina, il tempo della messe. Ma Il quarto sabba: l’arrivo dell’inverno e la "sconfitta" del sole; e quindi freddo, fame, morte.
  4. Durante questa festa, specialmente negli Stati Uniti, aumentano le violenze e gli omicidi.
  5. Oggi, pochi lo sanno, ma alcune adoratrici di satana (le così dette "streghe") restano incinte appositamente per sacrificare poi il neonato in quella notte.
  6. Il giochetto del "dolcetto o scherzetto" deriva invece dall’usanza dei druidi di andare di casa in casa, in quella notte, a chiedere denaro, cibo e talvolta anche sacrifici umani. Se erano accontentati promettevano prosperità e fortuna alla famiglia e alla casa… Al contrario, lo scherzetto era una maledizione lanciata sulla famiglia, qualora le loro richieste non venissero soddisfatte. Essi portavano con se delle grosse rape scavate e intagliate con facce demoniache (le famose zucche…) e credevano che all’interno ci fosse uno spirito, che li guidasse durante la notte. Il loro piccolo demone personale…
  7. In tale atmosfera precristiana - e, oggi, anticristiana - non pochi finiscono con il prendere "dimestichezza" con l’horror e con le streghe; in modo da non temere più tali pratiche infernali, bensì cercando di servirsene per “loro tornaconto”!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilVenerdì, 31 Ottobre 2014 23:28
Paolo Morandi

Sono un insegnante in pensione, articolista e saggista, residente nel Trentino. Negli ultimi anni mi sono occupato di problematiche, etiche e morali; in particolare nell'ambito della sessualità, oltre a tutto ciò che concerne il nostro quotidiano modus vivendi.

Sito web: www.paolomorandi.wordpress.com
Altro in questa categoria: « Saper attendere Canali di grazie »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?