banner header
Log in

In ginocchio dall'amato

L’amato o l’amata è li di fronte e ne avverti tutta la bellezza, tutta la grandezza e ti senti così piccolo e il tuo cuore grida: “E’ un dono troppo grande per me!!” e la prima cosa che ti viene da fare è abbassare lo sguardo e rannicchiarti.

E’ l’amore che spinge l’innamorato in ginocchio di fronte all’amato.

Perché le persone in Chiesa al momento della consacrazione del pane e del vino non si inginocchiano?

Se non hanno problemi di salute credo che sia perché non amano l’Eucaristia e non l’amano perché non la conoscono. Vedono solo pane e vino e non vedono il dono d’amore.

Durante la consacrazione avviene un miracolo d’amore troppo bello che proverò a spiegare in parole semplici. Per prima cosa dobbiamo parlare della logica dell’abbassamento.

Conoscendo Gesù possiamo comprendere che l’amore per venire incontro all’amato si abbassa sempre di più:

  • Il Figlio che è Parola creatrice e che è anche Dio (Verbum) è diventato una persona!! Si è incarnato in Gesù. "Verbum caro factum est"!! Il Verbo si è fatto carne. Già questo fa girare la testa.. Dio che è diventato una persona!!!! Ma non solo.. nella logica dell’amore..
  • Gesù si abbassa e arriva a lavare i piedi dei suoi apostoli compresi i piedi di Giuda il traditore!! Vi rendete conto?? Dio si fa uomo e viene a lavare i piedi anche al traditore…
  • Nella logica dell’abbassamento arriva a compiere un gesto d’amore troppo bello!! Gesù lega per sempre la sua presenza al pane e al vino. “Questo è il mio corpo e questo è il mio sangue”(Lc 22,19). Gesù si rende per sempre vicinissimo a noi.

L’amore viene sempre incontro all’amato e si inventa le strade più incredibili per stargli vicino. Quando vai a messa e ti viene dato il corpo di Gesù pensa che Lui ha fatto e sta facendo di tutto per starti vicino senza ledere la tua libertà. Quando vedi il sacerdote innalzare l’Eucaristia pensa che di fronte hai il divino che è diventato pane e vino per amore. Non so te fratello mio ma di fronte a tanto amore non posso restare in piedi indifferente.. è l’amore che mi spinge ai piedi dell’amato.

Quando ricevi l’Eucaristia e il sacerdote ti dice: “Il corpo di Cristo” prova a pensare: “ecco il mio corpo Gesù”. Gesù si dona a te e tu con tutto il tuo cuore dona il tuo corpo a Lui.

Facciamo fatica ad inginocchiarci quanto più siamo orgogliosi e vogliamo che gli altri ci adorino. Riconoscere che non siamo noi Dio è la cosa più faticosa ma anche importante. Il problema è che dentro di noi c’è una voce piangente che sempre desidera essere al centro dell’attenzione. Falla tacere questa voce.

Io lo so che a volte a messa il sacerdote fa un’omelia (predica) lunghissima e dedica pochissimo tempo per l’eucaristia.. io lo so che a volte ti accorgi che neanche più il sacerdote ci crede all’eucaristia.. ma tu fratello vivi questo momento come fosse l’unico della tua vita!! (Vedi Madre Teresa di Calcutta). Se anche intorno a te la gente pensa al pranzo e ride tu attendi il momento in cui Gesù si dona nel pane e nel vino e accoglilo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e tutte le tue forze!

Verbum caro factum est, Verbum panis factum est!!!

Il Verbo si è fatto carne e il Verbo si è fatto pane!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilDomenica, 04 Maggio 2014 00:03
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?