banner header
Log in

La donna, il sogno e il grande.. Gesù!

donna 1

Cari Amici,

tempo fa mi accadde un episodio molto divertente che mi fece riflettere. Mi trovavo a Perugia e incontrai una donna che guardandomi mi disse: “Voglio incontrare Gesù!”, io sicuro e sincero le dissi: “Beh Egli passa oggi tramite me!” Lei mi guardò un po delusa e mi disse: “Te? Ma io me lo aspetto biondo, alto bellissimo..”, scoppiammo a ridere in quanto non rispettavo affatto i requisiti. Compresi allora che la donna aveva un sogno: incontrare il Grande Gesù.

Fondamentalmente ce lo immaginiamo così, come viene raffigurato nelle immagini sacre, bellissimo, solenne, amabile, profondo, sguardo intensissimo, capelli biondi e lunghi e alto. Se aspettiamo che ci appaia così per diventare credenti resteremo sempre nei “ma” e “forse”. Gesù passa ogni giorno per le strade delle città e lo puoi incontrare nei poveri, malati, sofferenti, carcerati, affamati, assetati. Attenzione non solo in essi ma anche in tutti coloro che hanno aperto il cuore al Cristo. Infine nell’Eucaristia e nella Parola di Dio. Tu non vedrai il GRANDE GESU’, bensì persone normali che però saranno lo strumento di Gesù. C’è un pericolo terribile, molte persone amano Gesù, ed è bellissimo.. ma il loro amore ancora deve essere tanto purificato (anche il mio :D), queste persone immaginano Gesù e nella loro mente gli dicono: “Signore ti amo.. sei la mia vita, ti bacio sulla guancia, voglio stare con te..” insomma tante effusioni mentali che rischiano purtroppo di rimanere tali perché quando si trovano alle persone vicine, concrete, che puzzano, che sono antipatiche, che ti prendono in giro.. altro che Gesù ti amo.. E’ proprio nel fratello e sorella che incontri Gesù, se ti sei creato un Gesù coccolino a cui ti rivolgi e il resto del mondo è cattivo, non hai ancora compreso la grandezza dell’INCARNAZIONE! Gesù ti aspetta nella concretezza, se la preghiera, la devozione, il rosario non ti portano dai fratelli.. hai fatto tanti bei pensieri.. un po rischiosi perché alla fine ti credi anche bravo (per averli fatto). Se durante la messa, ti senti infastidita perché qualcuno rovina il CLIMA magico che c’è tra te e Gesù, se durante il rosario non ti senti COLLEGATO con Dio perché il vicino va troppo veloce e finita la preghiera sei infastidito.. allora pensa che la messa, la preghiera del rosario e qualsiasi altra preghiera è CON la CHIESA e PER la CHIESA. Stai sbagliando se preghi solo per avere il tuo momento d’intimità con Gesù.. se questa preghiera non ti porta a guardare intorno.. non è preghiera. Logicamente a volte si sta così male che si grida soltanto a Dio la propria sofferenza.. anche questo è preghiera (molto preziosa). Insomma quello che voglio dirvi è che dobbiamo distruggere l’immagine distorta per INCONTRARLO nella realtà. Anche in quel fratello che ogni volta che gli dai la pace non ti guarda mai! Gesù lo incontri nella realtà. Frena le fantasie.. cercalo nel concreto. Sporcati.. cioè abbi il coraggio di scendere tra le strade. Bello Gesù nel tabernacolo vero? Non puzza, non ti dice direttamente i tuoi errori. Sapete perché molti amano i cani? Perché il cane è bellissimo e dolcissimo e fondamentalmente non ti risponde!! Non ti fa vedere i tuoi errori, lo ameresti ancora così tanto se ti dicesse che sei pesante, che hai tanti difetti.. La stessa cosa è con il Gesù immaginario nella nostra testa che ci conforta e ci dice che siamo buoni e bravi e non cambiamo MAI.

Un abbraccio e buona discesa tra le strade, se sentita puzza di umanità.. forse lì c’è Gesù! O forse credi davvero che Gesù in Croce fosse pulito e bello pettinato come i santini?? :D

 

Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.

1 commento




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?