banner header
Log in

La mamma che mastica per il bambino senza denti

Un giorno mi trovavo a messa e seduto tra l’assemblea ascoltavo con molta attenzione l’omelia del presbitero (sacerdote). Il suo discorso era molto bello solo che usava parole che non tutti comprendevano. Ricordo che disse: “dobbiamo essere come i discepoli di Emmaus!!!”. Mi voltai e vidi un uomo che in modo eloquente fece un gesto e diceva: “e mo chissò sti discepoli di Emmaus??”.

L’ignoranza religiosa ha raggiunto tantissime persone e quello che crediamo sia di conoscenza comune molto spesso non lo è. Non è raro incontrare ragazzi che mi chiedono: “Professore chi era San Francesco d’Assisi?” o “...chi era San Paolo?”.

Nei miei articoli ho scelto di scrivere nel modo più semplice possibile per fare in modo che Tutti, ma dico Tutti possano capire. Le persone passano ore e ore a lavorare (quando c’è il lavoro) e anche tante ore a guardare la televisione. Le informazioni religiose seminate durante il catechismo o all’ora di religione o dai parenti molto spesso vengono cancellate e restano solo pochi punti fermi.

Dobbiamo parlare a tutti e per fare questo dobbiamo incontrarli sul loro "territorio mentale". Non possiamo dare pane duro a chi non ha i denti!! Dobbiamo nutrirci di Fede e condividerla con un linguaggio accessibile anche a chi non ha studiato filosofia!!! C’è una gradualità in tutto.. se una persona è a digiuno di argomenti di Fede si inizierà a parolare con lei di cose semplici.

Credo che in quest’epoca sia fondamentale raccontare la storia di Gesù!! Dobbiamo tornare a parlare di ciò che Gesù ha fatto o detto, delle sue parabole, della sua attenzione e del suo amore. Non date nulla per scontato.. Il racconto coinvolge le persone e quanto più avete nel cuore ciò di cui parlate tanto più dall’altra parte vi ascolteranno.

L’amore per ciò che si racconta spinge i fratelli ad ascoltare perché comprendono che a te sta a cuore!!!

La mamma quando vede il suo bambino che non ha i denti con amore prende in bocca il cibo, lo mastica con calma e poi lo da al bambino.

Ecco, lo so che esistono anche gli omogeneizzati.. ma noi dobbiamo fare come quella mamma!!

I preziosi tesori della fede devono essere condivisi con tutti!!!

Un’altra cosa che volevo sottolineare è che quando si è innamorati si vede l’amato ovunque e se ne vuole parlare agli altri. Troppo spesso incontro cristiani che non sono innamorati di Gesù.. troppo spesso incontro cristiani che cercano un Dio con la barba e il triangolo in testa lontano dalla loro vita.. Troppo spesso sento dire: “dov’è Dio?”.

Fratelli torniamo insieme con gioia a parlare di Gesù e presto la luce della fede tornerà a splendere in molte anime!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilDomenica, 25 Maggio 2014 00:15
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?