banner header
Log in

Sto alla porta e busso

Lo senti in mezzo al frastuono della tua vita? Senti quel bussare insistente e tenace?

In questo mondo che corre, che risponde all'imperativo della velocità, dei ritmi frenetici e deliranti della nostra vita, dove sei Signore?

Questo Natale mi parla di te, così grande da farti così piccolo... in questo tuo umile e silenzioso venire, forse, non sei così lontano dalla mia vita.

Ti sei fatto uomo, vicino ad ogni uomo.

Mi piace credere che anche tu abbia sentito freddo quella notte. Sì, freddo... quel freddo che si fa carico di tutto il freddo che, talvolta, sentiamo nella nostra vita.

Mi piace pensare che ti sei fatto carne nella nostra quotidianità, nelle nostre fatiche, nei nostri piccoli, grandi drammi di ogni giorno, nei nostri sorrisi, nelle nostre vittorie.

Mi piace immaginarti gioioso tra le nostre feste di paese, tra le nostre strade, mi piace pensarti vicino di casa, compagno di viaggio.

Compagno di vita, la mia vita, quella che costeggi con il tuo cammino, senza far rumore, nella libera scelta di renderti ospite o forestiero nella mia casa.

Cammini qui, ad un passo da me, tanto lontano da non obbligare i miei passi, tanto vicino da poterti scorgere, percepire negli sguardi, nelle mani, nelle parole di chi incontro ogni giorno lungo la strada.

Dove sei Signore? "Sto alla porta e busso" (Ap 3,20) sembri dire con forza... e poi, con voce più lieve, sussurri: "Ma tu hai tempo di venire ad aprire?"

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (http://www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMartedì, 05 Gennaio 2016 23:27
Anna Castellaro

Ho 19 anni e studio presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose a Treviso. Ho incontrato il Signore nell'intimità di uno sguardo, che ha rovesciato la mia vita. Mi piace pensare che, ogni giorno, ci è data la possibilità di incontrare il Signore negli occhi di chi ci passa accanto...la domanda è: "Abbiamo ancora tempo per Lui?"




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?