banner header
Log in

Io… e la Tua Passione

In questo tempo di grazia, Signore, viene ancor più forte il desiderio di immergersi in quell’immenso atto d’amore consumato sulla croce, di lasciarsi stupiti dalla sua grandezza. Vivere la passione non è un esercizio intellettuale, di memoria e immaginazione, ma partecipazione reale. Cosa provavi sulla croce più di duemila anni fa? Quello che provi ogni qualvolta vieni schiacciato dal peso delle infiniti croci sulle quali quotidianamente e in modo spietato ti inchiodiamo: tanto dolore. Cos’è cambiato da allora Signore?

Dove cerchi la gioia?

Credo che non esista persona al mondo che non abbia il desiderio di essere felice. La ricerca della gioia è il motore che fa battere il nostro cuore, ci dà motivazioni sempre nuove per affrontare le difficoltà lungo tutta la vita… eppure spesso sembra una mèta davvero irraggiungibile! Anzi, tante volte ci guardiamo attorno e siamo tentati di pensare che tutti siano gioiosi, tranne noi!

Ad un giovane

A volte ti prende un desiderio fortissimo di mollare tutto, di non credere più, ma alla fine non hai il coraggio e resti con la tua tiepidezza, resti per paura.

Chiesa e giovani - 2

«le mie sembreranno risposte banali o già sentite, ma io purtroppo non ho mai avuto la fortuna di vivere quotidianamente questo tipo di Chiesa. Penso che vorrei una chiesa nella quale si possa essere attori nelle celebrazioni, vorrei che il parroco mi salutasse alla fine della messa, che mi facesse un sorriso quando incrocia il mio sguardo nel momento della comunione. Mi piacerebbe che vivesse con noi e con gioia i gruppi AC. In realtà sto parlando di come vorrei il mio parroco non la mia parrocchia... ora cerco di mirare l'obiettivo... vorrei una parrocchia nella quale non siano sempre gli stessi a prestare servizio, perchè vedo che poi c'è il fare 'in automatico' e non per volontà. Vorrei che in parrocchia arrivasse chi crede nella comunità, nella condivisione, anche se non sempre va a messa (io la diserto spesso). Vorrei una parrocchia intraprendente, che mi proponga esperienze, testimonianze, parole e canti nuovi. Vorrei che l'omelia la potessimo fare insieme (so che ci sono i gruppi di incontri della Parola, ma non è la Messa il momento culmine?). Vorrei che la Chiesa mi mettesse dei dubbi, perchè a volte la pigrizia mi porta a non farmi domande (grave). Ma soprattutto vorrei vedere il sorriso della gente quando si entra in Chiesa… allora mi sentirei felice in quel luogo. Non so se tu hai mai osservato, ma quando si varca la soglia, sì c'è la concentrazione per il rito, ma si è quasi incapaci di dare la mano all'altro nel momento del Padre Nostro, io non voglio questo»

Sottoscrivi questo feed RSS

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?