banner header
Log in

Spicca il volo

foto volo

Le giornate passano velocemente e le settimane saltano via come fiori spazzati dal vento. Ti senti preso da un meccanismo di quotidianità che ti blocca e senti dentro di te una domanda: “ma esiste la felicità?”.

Nel cuore c’è la speranza che qualcuno ti mostri un modo, una strada per poter dare un senso al tuo vivere. Si, in fondo una strada deve esserci!! Ti senti un po come quell’uccellino che ormai cresciuto sente stretto il suo nido e capisce che deve spiccare il volo altrimenti rimarrà sempre un pulcino.. una vita incompleta! Il tuo nido, la tua quotidianità che ormai patisci.. è tempo di volare, è tempo di vivere!!

Quanto più pensi a te stesso quanto più sarai pesante. Quanto più sarai pesante quanto più sarà difficile volare. Come puoi volare?

Dimentica te stesso! Impara ad amare!! Si, questa è la strada.. imparare ad amare e vivere amando giorno dopo giorno. Ogni volta che tu ami in verità, voli e il tuo cuore sperimenta la gioia!! L’amore è qualcosa di speciale, difficile da vivere ma al tempo stesso affascinante e che ti porta alla realizzazione del tuo cammino.

L’uccellino è troppo preoccupato a pensare alle conseguenze del suo saltare dal nido.. per questo non vola! Anche noi prima di fare un gesto d’amore siamo fermati da tutti i “se” e tutti i “poi cosa penserà”.. e così restiamo fermi.

Abbiamo una terribile paura di perdere noi stessi e per questo restiamo fermi e perdiamo noi stessi! Incredibile.. eppure è così. La paura di fallire ti fa fallire.

Qualcuno mi dirà: ma allora? Che devo fare??

  1. Vivi la vita che stai vivendo (a meno che non sia una vita di peccato..)

La felicità non è in un luogo o in un tempo diverso da quello che ti è donato.

  1. Vivi amando la quotidianità

Non pensare al futuro o al passato ma ama QUESTO frammento di tempo che ti viene donato! Solo se saprai stare nel presente la tua vita inizierà a cambiare. C’è un tempo per ogni cosa.. vivi il tuo tempo! Pensa che Dio sa tutto e che vuole che questo tempo diventi il tuo tempo!!

  1. Vivi la quotidianità amando

Si può passare la mattinata a pulire i bagni o a dividere le immondizie (ci sono passato) e essere felici! Come?

  1. Se lo fai perché devi: ti sentirai frustrato..
  2. Se lo fai per amore di una persona: per un po riuscirai.. ma dopo un po starai male.
  3. Se lo fai per amore di Dio: qui sta la soluzione, l’amore verso una persona deve passare per l’amore di Dio. Nel vivere la giornata ama Dio e tua moglie o i tuoi figli facendo le cose di tutti i giorni bene! Solo se il tuo cuore è unito a quello di Dio riuscirai a stare in situazioni difficili e essere felice. Dio è la fonte dell’amore e tu attingi amore dalla preghiera e dai sacramenti e lo ricevi anche dall’amore che gli altri riversano su di te. E’ nell’incontro con gli altri che sperimenti in modo forte la presenza di Dio.
  4. Vivi giocando te stesso

Se vuoi la felicità devi amare e se vuoi amare devi rischiare! Gesù è l’uomo che ha amato in pienezza e anche da risorto ha i segni dei chiodi.. l’amore ti segna il corpo. Se hai la grazia di lavorare rischia nelle relazioni con i colleghi! Parla con loro, ascoltali e quando puoi parla loro di Gesù!! Fa dei gesti di gratuità intorno a te! Attenzione.. gratuità vuol dire che fai qualcosa per un altro e poi non ti aspetti niente e neanche rinfacci. Prova a donare sorrisi intorno a te, prova a benedire cioè a dire bene delle persone! Cerca una qualità di chi sta a fianco e diglielo! Quanto può cambiare la tua giornata..

Amare ti porterà ad uscire da te stesso e a donarti all’altro. Fa attenzione però.. non ti annientare.. qualcuno potrà dirmi: “devo completamente distruggere me stesso per gli altri” no!! Devi amare Dio, te stesso e gli altri! Se non ami te stesso difficilmente amerai gli altri! Anzi proprio perché non ti ami andrai ad elemosinare da loro amore..

  1. Cerca la fonte dell’amore

Vivere in questo modo è bellissimo ma ti serve l’amore nel cuore da donare, altrimenti cosa donerai?? Dio è amore ed è la fonte di ogni vero amore. Va da Lui e STA alla sua presenza nella preghiera e nei sacramenti. Dopo aver ricevuto l’amore di Dio ti sentirai come “ricaricato” e pronto ad amare!! E’ come se il tuo cuore fosse un secchio che avendo attinto dal pozzo (Dio) può andare a riempire altri secchi (cuori) che così sperimenteranno l’amore di Dio!

  1. Pozzo (Dio)
  2. Tuo secchio (tuo cuore)
  3. Altro secchio (il cuore dell’altro).

Spero di essere stato utile.

Un abbraccio

 

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMartedì, 17 Settembre 2013 20:12
Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?