banner header
Log in

'Z' come… ZELO

Concludiamo la nostra serie alfabetica di parole perdute con una parola quasi scomparsa dal linguaggio corrente: zelo. Il dizionario riporta queste definizioni: fervida operosità, attivo impegno per un fine da raggiungere o per un dovere da compiere; viva passione.

Dunque “zelo” è l’interesse appassionato per qualcosa, interesse che mobilita tutte le risorse e le energie della persona convogliandole in una precisa direzione.

'V' come… VERITA'

Parola decisamente impopolare, con la sua pretesa di certezza. Il nostro mondo professa – almeno in apparenza – una sorridente e benevola apertura; tutte le opinioni sono considerate ugualmente rispettabili; sembra dunque che della verità non sia più neppure il caso di parlare. Anzi, nella generale proclamata tolleranza, l’unica intolleranza pare proprio quella che si manifesta nei confronti dell’idea stessa di verità.

'U' come… USO

Una parola piccola, quasi dimessa, utilizzata con frequenza sulle confezioni dei prodotti, in espressioni come istruzioni per l’uso, modalità d’uso, precauzioni d’uso, a indicare brevi didascalie affidate al linguaggio tecnico che in modo stringato cerca di dirci tutto quello che abbiamo bisogno di sapere per potercene servire con soddisfazione o senza pericolo. La incontriamo anche nel linguaggio giuridico, a evocare o delimitare precisi diritti.

'T' come… TEMPO

Non si direbbe proprio che si tratti di una parola perduta, dato che la incontriamo abbastanza spesso. Ma si ha l’impressione che l’uso che ne facciamo riveli il nostro rapporto con il tempo come “sofferente”, vissuto all’insegna di una cronica insufficienza. Ascoltiamo per un attimo le mai abbastanza ripetute espressioni: non ho tempo, se avessi abbastanza tempo, quando ci sarà tempo; o le insistenti promesse della pubblicità di far risparmiare tempo, magari suggerendo strategie e prodotti per recuperare nel disbrigo delle necessità quotidiane una manciata di secondi. Torna alla mente, in proposito, il piccolo principe (il protagonista del capolavoro di Saint-Exupéry): al venditore di pillole per calmare la sete, che si vantava di poter far risparmiare ben 53 minuti alla settimana, il piccolo principe risponde con luminoso e sapiente candore: “io, se avessi 53 minuti da spendere, camminerei adagio adagio verso una fontana…”.

Sottoscrivi questo feed RSS

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?