banner header
Log in

Appunti per una grammatica dell’umano

Sono passati mesi e la quantità di stimoli che ci sommerge ogni giorno ci rende di memoria corta: ma qualcuno forse ricorderà due serie di articoletti pubblicati su questo blog, aventi per tema Le virtù e Le parole perdute. Entrambe suggerivano qualche spunto di riflessione a chiunque, appassionato dell’umano proprio e altrui, fosse ancora curioso di osservarlo e desideroso di vederlo risplendere.

Riscopriamo la Cresima Parte IV

La fortezza da Dio, la gola, la virtù della Fortezza

dal Catechismo della Chiesa Cattolica e Sacra Scrittura

Si chiama "fortezza" sia il dono dello Spirito Santo sia la virtù, la qualità che quel dono produce in noi: se la accogliamo infatti, la forza stessa di Dio diviene la nostra forza. Senza il dono della fortezza le avversità della vita ci colgono impreparati, incapaci di reagire in modo adeguato, anche se si tratta di difficoltà piccole: un brutto voto, una parola cattiva o mal interpretata... figuriamoci con le croci grandi! Da questa mancanza nascono tristezze e depressioni, possono nascere anche malattie psicosomatiche: ci sembra che la vita sia un problema senza soluzione. Non puoi essere felice.

Lo Spirito di Fortezza testimonia al tuo spirito che la morte è vinta dal Signore, i peccati in Cristo sono perdonati, che non c'è fallimento da cui non ci si possa rialzare e che nulla, nessuna difficoltà può separarci dall'Amore di Dio, unica cosa veramente essenziale per la nostra salvezza. Con questo Spirito sarai più forte delle difficoltà che dovrai affrontare, le potrai superare tutte.

Riscopriamo la Cresima Parte II

Riscopriamo la Cresima: la Sapienza, la Superbia e la Prudenza

dal Catechismo della Chiesa Cattolica e Sacra Scrittura

Nel nostro modo di pensare la sapienza consiste in un sapere teorico, da filosofi, destinato a pochi super-studiosi. Invece nella Bibbia la Sapienza è l'arte di vivere, la capacità di fare le scelte giuste, la conoscenza di sé, delle proprie qualità e dei propri limiti: è la facoltà che permette di vivere bene, felici, di usare appieno tutti i doni di Dio senza rovinarli. Va da sé che l'uomo non può darsi da solo la sapienza, non è lui che ha creato la terra, il cie­lo, le mani, la testa, il sesso: facendo di testa sua commette errori, non è in grado di con­trollare la situazione attorno a lui e neanche se stesso. Perciò Dio ha voluto donarci la Sa­pienza, che è il primo regalo dello Spirito Santo e contiene in sé tutti gli altri; San Paolo di­ce che è Cristo la Sapienza del Padre. Se la accogli, cioè se accogli Cristo nella tua vita, userai la tua intelligenza per fare il bene, per far bene la volontà di Dio, e Dio che è Padre non vuole altro che la tua felicità.

Sottoscrivi questo feed RSS

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?