banner header
Log in

Scoprendo Paolo - 2

Teologia Paolina

Lettera ai Romani

Troviamo gli stessi temi di Galati nella lettera ai Romani, che però è diversa per spirito: se in Galati Poalo scriveva quasi eccitato, con stile rapido e nervoso, qui si mostra sereno, pacato, profondo. La lettera ai Galati nasceva infatti da una necessità, quella di intervenire in una situazione concreta; la lettera ai Romani (comunità che Paolo non conosce, ma alla quale intende appoggiarsi per il suo viaggio in Spagna, che considera la sua ultima impresa: arrivare lì significava portare il Vangelo fino ai confini del mondo… le colonne d’Ercole!) si presenta come un’esposizione più calma e completa delle idee suscitate dalla polemica. Entrambe oppongono Cristo, giustizia di Dio, alla giustizia che gli uomini pretendono di meritare con i loro sforzi. Anche a Roma, infatti, rischiano di contrapporsi cristiani provenienti dal giudaismo e dal paganesimo.

Scoprendo Paolo - 1

Teologia Paolina

Lettera ai Galati

Paolo, l’apostolo. Rivendica questo nome per sé, lui che non ha conosciuto Cristo in vita, ma che dall’incontro con Cristo è uscito trasformato. Lui che non fa parte dei Dodici, ma vive una tale relazione con Gesù da dire “Cristo vive in me”.

Paolo, l’apostolo delle genti. Il più grande missionario di tutti i tempi. Dai suoi viaggi nascono lettere che parlano delle cose di Dio meglio di qualsiasi trattato di teologia. Proprio perché vissute.

Sottoscrivi questo feed RSS

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?