banner header
Log in

Un raggio nel buio (sesta storia)

raggio e mano

Cari amici,

questo nuovo percorso nasce dai bellissimi incontri che ho fatto durante il mio servizio in ospedale. Quando incontri la sofferenza il tuo cuore cambia, le lacrime scavano in profondità..

la vita acquista tonalità nuove e si impara ad accogliere le persone. Durante questo prezioso servizio ho incontrato centinaia e centinaia di fratelli e sorelle che si sono trovati una croce sulle spalle e volenti o non volenti hanno dovuto percorrere delle vie crucis più o meno lunghe. Finché si è in salute e tutto va bene.. è facile avere fede! Nella croce, li esce la verità. Questo percorso si chiama: “un raggio nel buio” non perché la mia presenza tra i malati sia stata il raggio (forse a volte..) ma perché ho incontrato persone speciali che nel buio della sofferenza mi hanno fatto intravedere il raggio di Dio. Questo percorso vuole esaltare l’azione di Dio che è il Signore della vita e agisce ovunque.. anche tra i moribondi!! Racconterò semplicemente delle storie.. e spero che questo possa muovere il cuore verso Dio e affrontare la vostra croce in modo diverso!

Antonio era un anziano che aveva scoperto di avere un tumore inguaribile e stava vivendo questa notizia con tutta la sua rabbia e frustrazione di chi sa che la clessidra della vita è quasi completamente vuota!! Ricordo che la prima volta che entrai nella sua stanza aveva un volto duro, arrabbiato e mi guardò con rabbia e non voleva parlare con nessuno!! Lo salutai semplicemente e me ne andai.. Di fronte a queste situazioni insistere è solo dannoso. Dopo alcuni giorni ripassai e affacciandomi alla stanza lo vidi sdraiato che guardava la finestra. Bussai alla porta per non entrare senza permesso e girandosi mi guardò ma questa volta non era arrabbiato, semplicemente non mi parlava. Chiesi se potevo sedermi vicino a lui e con un cenno della testa mi disse di si. Presi la sedia e mi misi seduto a un paio di metri dal suo letto. Silenzio. Tra noi c’era silenzio. Ci guardavamo e gli sguardi dicevano tutto. Mi alzai dopo alcuni minuti e lo salutai. Non mi disse niente ma con gli occhi mi parlava.. si stava aprendo.

La terza volta mi affacciai alla stanza e bussai di nuovo. Come sempre non mi parlava ma con gli occhi era amichevole. Presi la sedia e chiesi se potevo avvicinarmi.. di nuovo mi fece un cenno con la testa di si. Questa volta mi misi vicino al letto. Gli presi la mano e lui me la strinse forte!! In quella stretta c’era tutta la sua rabbia per una situazione assurda, c’era la sua rabbia per la sua vita che era giunta al capolinea!!! Mentre stringeva piangeva.. Non so quanto durò quel “momento”.

I giorni passarono e la quarta volta che tornai stava dormendo. Presi la sedia e mi misi al suo fianco. Antonio dopo alcuni minuti si svegliò e con un bellissimo sorriso mi disse: “e diciamola un’ave Maria!!” Mi sorrise di nuovo e iniziammo a pregare, era bello nella sua semplicità, nel suo volto segnato dagli anni ma soprattutto perché il suo volto era diventato sereno!

Antonio aveva detto il suo “si” a Dio e non è un caso che abbia voluto pregare l’ave Maria! Maria, la donna del “si”…

Un abbraccio                                                                                

Daniele

 

 

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Daniele Picconi

Daniele Picconi, 32 anni, lavoro a Treviso come professore di religione, baccellerato ad Assisi, sposato con Valeria Bernardi, amo credere che il mondo possa cambiare partendo dalla mia conversione.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?