banner header
Log in

Un grido nel silenzio

Si sono accese le luci e il mio viale ha portato alla mia anima, il vento della gioia, si sono accese le speranze ed io ho parlato alla mano di quella creatura che mi teneva stretta, e ho detto:

“Il mio cammino prosegue, non ci sono state scosse interiori fino a ieri, dove il mio cuore ha tremato di un vento nuovo, eppure, eppure ho fatto un passo in avanti, non mi sono voltata all'indietro, ma sono andata verso la fede. Mentre passeggiavo e le ore passavano, le mie braccia si sono di nuovo aperte e d’improvviso un grido, un grido nel silenzio!”

Ho creduto di riavere un affanno, ma non era perché il sole era con me, non mi aveva lasciato,  eppure io sentivo la pendenza del piede e quel grido mi ha preso così forte che ho risposto, come un cavallo che viene sellato, per un lunga corsa. Ho provato la nostalgia di avere per un attimo, la persona che crede in te e ho provato il brivido di una lacrima nascosta sotto lo sguardo di una partenza, poi, poi ho chiamato quel giorno un caro inizio per tutti. Sono stata davanti alle parole di una lettera, ancora appoggiata sulle pagine di un libro appena pubblicato, sono stata lì come se avessi voluto risentire quel piccolo passo, quel piccolo passo. Ed è così bello poter dire che siamo in cammino, così mi sono messa a salire un nuovo tratto del sentiero e ho scoperto, che dovevo solo chinare la mia testa e mettere le mie mani in preghiera. 

Oggi, mi hanno portato carezze, amici che ancora non ho potuto vivere nel volto, ma che sento ogni attimo e di questo ringrazio il cielo, perché è come dire alla tua anima, che sei ancora compresa. Ho guardato fuori dalla porta di casa ed ho trovato le pagine della mia vita in un volo per tutte quelle persone, che adesso toccano questo mio cuore, che non si sente solo, non si sente solo. 

E’ sera e questo grido nel silenzio, mi ha fatto appoggiare la testa sopra quelle tenerezze della gioia che si prova, quando si condivide un passo semplice, piango e poi sorrido perché sono felice soltanto per aver abbracciato questa Vita, e mi sento come una piccola nota in una musica universale.

 

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

 

Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?