banner header
Log in

C'è qualcuno?

Che può prendere queste pagine e farle volare via, che può portare questo cuore oltre queste pareti!

Mi accorgo di quanto sia a volte difficile saper dire ciò che vivi, mi accorgo di quanto sia bello e profondo un momento quando si è condiviso, ma poi quando ti ritrovi apparentemente da sola, vedi che qualcosa manca e allora dici:

“C’è qualcuno?”

Sì qualcuno che possa toglierti dalla mente l’insopportabile pesantezza, quelle ginocchia piegate per una preghiera che non hai dimenticato, quel passo che non si è fermato nemmeno davanti alla durezza del mondo!

E dico, dico questo a queste parole che sono sopravvissute, come se fossero state attaccate a me con le calamite, e dico, che vedo, vedo il presente, l’attimo, l’ora e questa mia vita si dice lucente.

Ho forse oltrepassato la soglia della sopportazione! Ho pensato un attimo, ma poi ho riguardato con occhi diversi quelle stoffe sopra il mio letto, ed ho preso tra le dita l’armonia di quei colori.

Mi sono appoggiata con la testa su tutta quella diffusione di calore, ho lasciato che il tempo scorresse, non m’importava, volevo solo che quei secondi fossero chiamati utili.

C’è qualcuno che può dire, fare, confortare queste mie righe, che si sentono in bilico, con la sensazione che stiano per decollare da un momento all’altro, ma ancora io le sento e le vedo qui.

C’è una forma di ribellione alla metodicità delle regole dettagliate di un momento che tarda al tuo appuntamento, c’è una forma di adorazione invece su questo cuore che afferra ogni mia briciola per farne un nutrimento eterno.

Ci sono giorni che ti emozionano talmente tanto, che ti dici che non hai mai sentito così il tuo animo, ci sono persone che le tue mani non toccano, ma ti sostengono e dici, grazie a Dio ci sono.

Cammini, cammini e per strada dici dentro di te, che hai trovato quel qualcuno, e che non era poi così distante, ma erano i tuoi occhi che erano talmente presi dalla fatica che non lo potevano vedere.

E adesso cosa sento?

Che da domani, le mie braccia stingeranno ancora, le mie mani pregheranno ancora per amore dell’Amore.

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato. 

Ultima modifica ilLunedì, 10 Marzo 2014 00:09
Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Altro in questa categoria: « Sto toccando l'abisso Ecco che... »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?