banner header
Log in

E adesso

Sono nella riva del mare, per prendermi cura della profondità, ho ascoltato quella conchiglia, ho chiuso gli occhi e poi tutto di me è diventato una scrittura su cui posare un inchiostro particolare.

E adesso è arrivato il vento, ho di nuovo i brividi, mi sono accorta che la vita è un sorriso se quello che fai è vissuto con il cuore, per questo se vedo il cielo non posso far altro che amare, amare senza mettermi un tempo, perché voglio amare eternamente.

E’ la stagione che fa pensare che quelle rose ti saranno amiche con i loro colori, è la stagione che preme i passi per arrivare, arrivare là dove ancora mancano parole.

Mi sono appoggiata su quella Bibbia come se avessi sentito la sete, la sete, e in ogni riga, in ogni lettera io ho avvertito un nutrimento, che nessuna cosa esterna può darti, perché la Parola è la linfa dell’anima.

Ho pregato per quelle porte ancora chiuse, ho pregato per chi si sente solo, ho pregato e ho dettato alla mia giornata la voglia di camminare in questa sabbia, a piedi nudi, per sentire, sentire il piede nella crescita.

C’è un tempo per arricchire quello che siamo dentro, e un altro per rovesciare il contenuto al prossimo, c’è un momento in cui ti sembra di essere una brocca piena e hai la sensazione di esplodere, ma poi in quel silenzio tutto viene fuori, senza che tu possa programmare.

“Sei nel posto giusto.”

Mi sono detta quando ad un certo punto, le mie gambe hanno trovato il grano dorato, e poi, poi quella gentilezza di quella quiete che non faceva altro che accudirmi e così ho detto che la vita è bella!

Ho combattuto tanto con me stessa, per salire, salire, per comprendere le ore di questa esistenza, ho cercato sempre di capire se il cielo mi ascoltasse, o fosse distratto. E così non facevo altro che continuare nella fatica, che non passava, ma restava perché non avevo visto in me, in me.

Ma cosa volevo vedere?

Il futuro, il mio domani, sempre così incerto, mi dicevo, e adesso, adesso io sono qui, nelle impronte più belle, senza portare alla mente pensieri, senza dire, ora vado, perché ho fretta, ora ascolto, ascolto il cuore.

Sono qui e la mia fede mi ha resa salva, grazie all’Amore.

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

 

 

Ultima modifica ilGiovedì, 03 Aprile 2014 09:05
Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Altro in questa categoria: « Lontano da qui Ti dico grazie... »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?