banner header
Log in

Eccomi ...

Non sono stata lontano da questo caro raggio di sole, non ho smesso di portare con me le parole di una cara educazione fraterna, non ho gettato fuori dal cuore l'amore, ma ho atteso che crescesse dentro di me.

E ora dico: "Eccomi."

A quelle giornate che mi aspettano e che voglio colorare con il primo pennello e il colore di questa primavera, io dico eccomi, eccomi con le labbra emozionate perché da adesso non c'è perplessità, adesso la mia fede è una roccia.

Ho visto attraversare la strada da molte persone, che distratte non si curavano di questo passo d'amore, che ormai non ha paura, ma solo forza, forza, una forza che sembra soltanto un soffio di vita leggero per aver messo tutto nelle Mani di Dio.

Sono stata in viaggio per scoprire il senso del mio pellegrinare, sono stata con il volto appoggiato nelle mani, e così ho potuto percepire in me il risveglio ma quale risveglio?

"Di questo sguardo verso il quotidiano, di questa mia vita che a me è sempre sembrata un disegno indecifrabile, mentre ora, ora io sento che è il mio sperare, il mio sperare."

Ho guardato gli scalini saliti, e poi di colpo gli occhi hanno ritrovato il presente e le mie gambe non hanno resistito alla corsa, alla corsa verso gli alberi e quei nidi dove ho sempre atteso ci fosse vita.

Chi sono, chi è Valentina?

Una preghiera costante, una persona che ha sempre cercato di posizionarsi nel suo libro d'esordio, una figlia che ha stretto con il cuore aperto ogni piccolo frammento della sua famiglia.

Sono questo, e poi chissà cosa sarò da domani, ma ora è tempo di prendersi cura di ogni secondo di questo tempo dove bisogna solo bussare alle porte e aspettare che molti si dicano credenti!

Mentre io accosto la mano sul mio pennino e dico che questa giornata mi ha insegnato cose che fino a ieri non avevo visto, mentre guardo, guardo il mio passo che avanza, io dico: "Eccomi, eccomi, ci sono anch'io."

Questo sia un inizio, questo sia un grido di vita che rimbalza tra confine e confine perché il mio cielo è il vostro il cielo.

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilGiovedì, 20 Marzo 2014 12:13
Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Altro in questa categoria: « Ma cosa vuol dire? Non dimenticare »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?