banner header
Log in

Il volo

“Lo hai atteso sempre guardando verso quel tempo che a te sembrava fermo, lo hai vissuto da dentro come si vivono i tesori più cari della vita,  poi è arrivato e quel tuo sguardo si è aperto…

 Non ci sono state forzature, non c’è stato un momento d’incertezza, ma solo il controllo di una cara altitudine ormai fuori, fuori da te, per essere toccata con le tue dita.

E’ il volo, il volo che ti ha presentato un orizzonte dove le tue parole hanno chiesto di radicarsi, è quella sensazione che finalmente puoi chiamare libera, libera.

Ora prendi quel verso di quella poesia lasciata nel cassetto, ora prendi quella tua piuma e fai riaffiorare il tuo ardore cercando di vivere la pienezza, la pienezza!

Appoggiati in quell'aria leggera e distendi le braccia, mostra quel tuo coraggio, vola, vola, vola, in questa scelta di colorare la vita con un colore comune a tutti.

Non restare delusa, non fare un passo indietro, non premiare l’arroganza, l’indifferenza di questo mondo, non arrenderti se non tutti capiranno il tuo linguaggio, perché non stai parlando una lingua straniera, sei solo innamorata dell’Amore.

Mi mancano le giornate da vivere con te, che hai detto un giorno che avresti reso la tua vita un porto, ma che adesso è diventata un volo, che non sapevi, arrivasse in questo momento. Così lo sei  senza aver perduto la tua essenza, sei in volo e puoi vedere quelle stelle, quella luna, quel sole e puoi parlare a quel cielo che hai sempre pregato, pregato.

Mi sono seduta su questo scoglio per poterti vedere in questo tramonto, per poter ascoltare quei tuoi passi così silenziosi e forse se vedessi una luce all'improvviso, saprei dire che... 

Sei tu che voli, sei tu che cammini e lasci a questa via, il profumo della tua fede.”

E’ forse un sogno, un’immagine chiara, un vortice che porta la vita in questa scelta di capire, quanto sia importante sentirsi parte di un volo che solo la mente, avvera in un sogno che pare il mio sorriso.

Non si può far altro che accogliere questo desiderio che una creatura sente dentro, non perché ha scritto una legge, ma perché il suo volo non è quello di credersi chissà cosa, ma solo quella cara certezza di lasciar libero il suo viaggio nel mondo.

E queste righe adesso siano per te che leggi, un respiro, un battito nuovo, o forse semplicemente un volo, un volo in quella serenità che tanto attendi, ti abbraccio, grazie per aver avuto la pazienza di ascoltare questa mia vita, grazie perché in qualche modo abbiamo fatto un passo insieme!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilMercoledì, 07 Maggio 2014 23:01
Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Altro in questa categoria: « Volevo solo una carezza Siamo luce »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?