banner header
Log in

Le parole del cuore

le-parole-del-cuoreE' questo tempo che non si ferma, è questo tempo che fa memorizzare il giorno in cui il cuore, apre le sue parole, per un semplice atto d'amore che non puoi comandare, perché è più forte di te, più forte.

Si tiene per mano un ramo di ulivo,ci si ricorda della storia della Salvezza, ci si concentra sulla metamorfosi di una vita che può sorprenderci nel suo lato migliore, solo se si ama, se si ama.

Ho guardato molte volte le mie mani in preghiera, ho guardato le mie mani operose, ma anche questi piedi che non hanno detto di lasciare questo sentiero, ma lo hanno protetto, lo hanno attraversato con la voglia di chi si sente in sospensione di lode.

Ci sono state spine da vivere, e chissà se a volte quel loro pungere ritornerà, non lo so, ma so che devo andare, con il cuore, perché è il mio centro, è la mia veste che oltrepassa la mia ragione mentale.

Ho visto le carezze d'amore raggiungere il volto anche di un passante, ho visto guardare quella cara Croce con il richiamo all'aiuto, ho visto andare i petali di un fiore sui prati per un forte vento, e mi sono detta, che quel vento è la raffigurazione dello Spirito Santo, mi sono detta che quel suo soffio poteva guarire dagli affanni le creature, quel suo soffio poteva ridare all'anima la serenità.

C'è stato il periodo della semina, c'è stato il periodo della raccolta, ma più di tutto adesso io ricordo e rincorro, quello in cui ho respirato l'aria, esprimendo un desiderio, quel desiderio che ancora oggi mi accompagna in tutta la sua essenza, che è soltanto la felicità per tutti.

Bisogna forse scalare montagne, arrivare al confine del nostro credo e dire che ancora possiamo essere chiamati "utili", utili al Signore, utili a questo passo che chiede solo di proseguire con fiducia, senza arrendersi.

Una volta, mi è capitato di sentire un canto talmente bello, che non riuscivo a proiettarlo nella concretezza, perchè forse era soltanto quel senso di fede che me lo faceva assaporare, perchè a volte bisogna vivere solo l'intimo, l'intimo con Dio per poter essere degli Annunciatori.

Sono nell'ascolto, è il mio gaudio, sono nell'ascolto e quello che posso offrire è la risposta di un si che anche oggi consuma il mio giorno, senza sciupare nulla, ma facendo restare tutto com'è, tutto una bellissima emozione!

Avrei voluto rispondere a quelle dita che cercavano tesori, ma ancora non ero pronta, ero lontana dalla maturità, mentre adesso vado verso il mio profondo attimo d'amore, io dico, io confermo la mia fierezza nel vivere con tutta me stessa, i tesori del cielo.

Non smetto adesso e non smetterò di scrivere questa verità,che mi avvolge e mi presenta al mondo così come sono, l'umile, l'umile.

Ultima modifica ilLunedì, 29 Luglio 2013 10:16
Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?