banner header
Log in

Mille braccia

Aperte, eccole le vedo, le vivo dentro l’anima, le appoggio sulla memoria, sono come una fotografia incastrata nel cuore, nel cuore.

Mille braccia che silenziosamente si rendono testimoni, mille braccia che sembrano mille modi per potersi comunicare un affetto e chi si mette lì fermo davanti a questa immagine, rimane senza parole, senza parole.

Vorrei dire: “Alleluia.”

Sì, alleluia, perché mi è venuta voglia di scrivere queste righe che vorrei fossero quelle braccia, per chi non ha mai sentito un vero sentimento dentro il cuore. Allora dico grazie al cielo che guida molti figli, a portare quell'accordo di una musica capace di trasformare una giornata di pioggia, in una piena di sole.

Ed è bello potersi chiedere adesso cosa potrò fare domani, quando quella luce si poserà sulla finestra e la sveglia suonerà, con quelle parole, quegli sguardi e poi tutto come sempre, viene innalzato al Padre in una preghiera.

Sono  parte di questa maniglia che ho aperto, facendo entrare una Parola, sono parte di questo sguardo quando si posa nei fiori, sono lì nelle risposte incerte dei piccoli che vogliono diventare grandi.

E’ la vita, la vita che ti libera e in un secondo hai compiuto il tuo più caro svezzamento, ritrovandoti sulle gocce di un'acqua che sentirai nel tempo come la tua forza, sì la tua forza.

E ancora, ancora mille braccia e quella speranza dentro di me, ancora quella pace, pace, pace che entra ed esce da questa casa, per arrivare in ogni luogo attraverso una scrittura.

Così, così mi ritrovo, mi appoggio a questo messaggio, mi appoggio senza mettere una meta definita, ma mi lascio dondolare da questa cara onda, onda in questo mare dove ho compreso la mia fede.

Ci sono mille braccia da confortare, ci sono mille braccia da premiare perché sono arrivate a dare la vita per aver portato una luce in questo mondo, ed io mi metto qui, qui e alzo lo sguardo al cielo, al cielo.

E ancora mille braccia, se chiudo gli occhi mi immagino di essere anch'io, lì in mezzo ai sorrisi, ai pianti, alle grida e mi viene da dire:

“Siano consolate, siano protette, siano amate…”

Mille braccia sono un’immagine che vuole diventare un aiuto concreto!

-----------

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

Ultima modifica ilLunedì, 14 Aprile 2014 09:25
Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « La libertà di sognare Vivimi »



Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?