banner header
Log in

Abbracciami

Mi hanno guardato i fari della notte, quando le macchine andavano veloci, quando potevo immaginare i ritorni a casa di un padre, di una madre, e così ho pensato a quanto è bello dire:

”Abbracciami.”

Quando tutto pare come una lingua sconosciuta, sento che quel gesto può riparare il danno di un tempo arido, sento che quando lo ricevi non vorresti mai allontanarti da quella cara emozione, che è come una coperta per quando senti freddo, freddo e non sai come puoi scaldarti, ma ecco che l’abbraccio arriva, arriva.

Ho attraversato una via tortuosa, e anche adesso non ha smesso di farmi capire che ci vuole ancora pazienza, ho compreso che quando mi metto davanti al computer, ogni libero pensiero è per quelle persone che aspettano una parola.

Vado, a volte sembro un mendicante che va a cercare cose per portare, a quelle finestre chiuse, una luce,  vado e a volte dimentico il mio nome, dimentico chi sono perché, quando cammini per un senso profondo, tu sei solo un dono.

Mi è capitato di arrivare in cima alla montagna e di gridare la parola amore, che immediatamente tornava a me, ed ho sentito che quello che avevo fatto, si chiamava libertà, libertà del cuore.

Sono stata nelle case dove le persone non sentivano una carezza nel volto da molto tempo, sono rimasta allibita per questa ferita che era in loro, come un segno indelebile. E così, così ho appoggiato le mie mani nei volti, così ho preso parte alla loro lacrima che scendeva per un grazie ed io mi sono rivolta al cielo, al cielo che come sempre mi trasmetteva forza, forza.

Ma ancora, ancora cosa sentivo, cosa potevo fare?

Ho chiuso gli occhi, ho pregato nella mia camera con una candela accesa, ho appoggiato la mia testa sulle righe di un salmo, ed ho ritrovato il senso di questo dare e per questo, per questo io grido anche adesso l’amore. E dico abbracciami, abbracciami, stringimi forte, non aver paura di farmi male, mi faresti più dolore se non mi donassi questo gesto, abbracciami, abbracciami, non smettere ora, non smettere mai!

 

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere fotocopiata, riprodotta, archiviata, memorizzata o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo – elettronico, meccanico, reprografico, digitale – se non nei termini previsti dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 e successive modificazioni ed integrazioni. E’ consentito riprodurre l’opera a condizione che sia integrale (o in parte) e che sia citato l’autore e la fonte (www.buonanovella.info) a cappello dell'articolo citato.

 

Valentina Guiducci

Riguardo alla mia amata scrittura, fin da bambina mi accompagna il desiderio di poter dare attraverso delle parole una cara speranza.
Ho scritto tanti libri, pubblicati cinque, l'ultimo s'intitola: "Le Carezze dell'Amore" Zona Editore. Scrivo riflessioni anche su "Testata d'Angolo", un web giornale. Ho piacere di poter dare la gioia che sento nel cuore attraverso delle righe.




Per poter lasciare un commento devi prima fare il login oppure effettuare la registrazione

17°C

Roma

Bel tempo

Umidità: 63%

Vento: 9.66 km/h

  • 11 Apr 2016 20°C 13°C
  • 12 Apr 2016 23°C 16°C
I segni dei tempi li sappiamo riconoscere?